Filetti di cernia in salsa alla senape

cernia-senape-

Cernia deriva dal latino acernìa. In inglese questi pesci sono noti come groupers, derivato dal portoghese garoupa, mentre nel Medio Oriente sono conosciuti come hammour.  Molte cernie sono importanti sotto il profilo gastronomico, e alcune sono diventate pesci d’allevamento. Alcune delle specie più piccole vengono tenute negli acquari, anche se il loro rapido aumento di dimensioni le rende pesci difficili da gestire. Molto apprezzate per la qualità delle loro carni, unitamente alla scarsa presenza di lische, possono essere cucinate con cottura al forno o alla griglia. Sono particolarmente considerate da questo punto di vista le specie cernia bianca e cernia nera

La cernia è conosciuta, nelle varie regioni italiane, con nomi dialettali diversi:

Regione Denominazione
Lazio Zerola
Liguria Anfouson, Lüxerna de scheuggio, Meo, Meu
Puglia Scotto
Sicilia Perchia di mari, Scirenga, Cirenga
Veneto Tenca de mar
Venezia Giulia Tenca de mar

Filetti di cernia in salsa alla senape

Ingredienti e dosi

4 filetti di cernia, salamoia bolognese, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, olio e.v.o.

per la salsa: 1 cucchiaio di senape di Dijon , 1 cucchiaio di vino bianco secco, capperi tritati, olio e.v.o.

Preparazione

Lavare i filetti di cernia, asciugarli e adagiarli in una teglia unta con l’olio e condirli con la salamoia bolognese e un giro d’olio di oliva. Cuocere in forno preriscaldato a 200 gradi per 15 minuti circa. Servire i filetti conditi con la salsa di senape così preparata: in una ciotolina unire la senape, i capperi sminuzzati, il prezzemolo tritato, il vino bianco secco, l’olio ed amalgamare bene. Accompagnare il piatto con insalatina fresca

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Petto di pollo allo zenzero Successivo Stuffat tal-fenek, Stufato di coniglio alla maltese

Lascia un commento

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.