Risotto alla curcuma e zucchine con cialda di parmigiano

Ecco giunto, finalmente, il tanto atteso momento di pubblicare il mio primo post su Cook, fiera e speranzosa di intraprendere un lungo viaggio insieme a voi. Come detto nella presentazione, l’obiettivo della mia cucina è di utilizzare ingredienti facilmente reperibili e, giocandoci con essi, elaborare piatti creativi, gustosi e belli anche esteticamente poichè in cucina, come ben sappiamo, anche l’occhio vuole la sua parte. Oggi, condivido con voi un primo piatto molto semplice e salvacena e non necessita di lunghe preparazioni. L’accortezza sta nel preparare in anticipo il brodo vegetale (non nominatemi il dado sennò son guai!!) e poi il gioco è fatto. L’odore della curcuma si fonda con quello deciso dell’erba cipollina e quello dolce della zucchina. Ah, dimenticavo, le mie ricette sono principalmente fatte con olio extravergine di oliva, dal salato al dolce, ma avrete modo di valutarlo. Vi lascio la ricetta e a risentirci alla prossima!

Ingredienti per due persone:

  • 160 grammi di riso (io carnaroli)
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • due cucchiai di curcuma in polvere
  • due zucchine grandi
  • erba cipollina q.b.
  • due cucchiai di parmigiano grattuggiato + altri due per le cialde
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • 1 l. di brodo vegetale (fatto con cipolla, carota e sedano)
  • 50 ml di vino bianco

Preparazione:

Iniziamo col preparare le cialdine di parmigiano. Prendere una padella e ungiamola di olio e porre sul fuoco moderato. Versiamo un cucchiaio colmo di parmigiano (1 cucchiaio per cialda!) e schiacciamo col dorso del cucchiaio, compattando per bene. Quando la cialda inizierà a dorarsi e formare delle microbollicine, capovolgiamola e facciamo dorare anche l’altro lato. Mettere a raffreddare le cialde.

—————-

Adesso, preparare il risotto nel seguente modo: tritare la cipolla e cuocerla in poco brodo e un giro di olio fino ad ammorbidirla. Nel frattempo, tritare le zucchine e aggiungerle alla cipolla e lasciamo cuocere un paio di minuti. Aggiungere il riso e tostarlo e, successivamente, sfumare con vino bianco. Procedere con la cottura del normale risotto, bagnandolo con brodo all’occorrenza. Miraccomando a non esagerare col liquido e creare l’effetto brodino! Quando manca qualche minuto alla fine della cottura, aggiungere la curcuma e l’erba cipollina tagliuzzata e regolare di sale e pepe. Cotto il riso, spegnere il fuoco, “giro di olio”(no burro per me!) e due cucchiai di parmigiano e mantechiamo. Il riso, a fine cottura, dovrà essere cremoso, all’onda, nè troppo liquido nè troppo pastoso. Impiattare e decoriamo con l’erba cipollina e la cialda di parmigiano.

risotto

Precedente Rice burger con pollo e verdurine al curry Successivo Muffins ai due cioccolati