Risotto spigola e limone

Una ricetta, una garanzia. Ecco la breve e perfetta introduzione che meglio descrive questo primo piatto. Un risotto dal sapore invernale, delicato e accessibile a tutti, un’idea alternativa ai vostri cenoni delle festività natalizie. Ho assaggiato per la prima volta questo piatto in un ristorante della zona e ammetto che avevo pregiudizi circa la presenza della spigola e del limone nel risotto. Personalmente, ho rivalutato il sapore della spigola proprio grazie a questo piatto, infatti, il mio timore era il forte odore di pesce che potesse dominare sugli altri ingredienti. Invece, la spigola accostata ad altri ingredienti presenti nella ricetta e, in particolare, il limone, assume una delicatezza e una cremosità che si fonde creando un piatto dove i sapori creano un’armonia perfetta e molto piacevole al palato. Ho voluto, cosi’, riprodurre quel piatto che tanto mi aveva colpito e, armata di santa pazienza, ho navigato nel web alla ricerca di qualche riproduzione del piatto più fedele, ma nulla mi ispirava. La ricetta che condividerò è il frutto di mie rielaborazioni che meglio rappresentano il mio gusto personale, sperando, siano condivisibili con i vostri :-). Vi lascio la ricetta:
Ingredienti per 3 persone:

  • 350 grammi di spigola 
  • 1 scalogno
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 limone
  • 250 grammi di riso Carnaroli
  • olio extravergine di oliva, sale, pepe q.b.
  • una noce di burro
  • Parmigiano grattugiato q.b.
  • prezzemolo tritato q.b.
  • brodo vegetale q.b. o brodo di pesce q.b.( dipende dal vostro gusto; se volete un risotto con un intenso sapore di mare, usate quello di pesce, altrimenti il vegetale va benissimo e non altera i sapori )
Preparazione:

Pulire e sfilettare la spigola ( se volete risparmiare tempo e fatica, fatevela sfilettare dal vostro pescivendolo di fiducia). Tagliare i filetti a piccoli cubetti e facciamola rosolare in un giro di olio insieme allo scalogno tritato finemente. Aggiungiamo il riso, tostiamolo e sfumiamolo con il vino bianco e portiamo ad evaporazione. Successivamente, aggiungiamo, a piccoli mestoli e poco per volta, brodo caldo quanto basta per portare a cottura il risotto. Saliamo, pepiamo e, poco prima della fine, aggiungiamo un cucchiaino di succo di limone e poca buccia grattugiata e mescoliamo. Spolverizziamo di prezzemolo tritato, spegniamo e mantechiamo con la noce di burro e un paio di cucchiai di parmigiano. Copriamo per due minuti e servire.
Precedente Brioches con granella di zucchero Successivo Tranci di merluzzo alla livornese