Chiffon cake allo yogurt

Una ricetta alternativa, fresca, leggera e facilissima, una rielaborazione personale della famosa ciambella americana. In seguito alla cheesecake pubblicata qualche giorno fa, avevo da smaltire un vasetto di yogurt ai frutti di bosco. Ho, così, pensato di modificare le dosi e procedimento della chiffon cake, introducendo lo yogurt. Risultato? Un dolce che si scioglie in bocca, una nuvola, leggerissima e molto profumata, vista la presenza dei frutti di bosco dello yogurt e della vaniglia. Sul web andavo alla ricerca di una ricetta di chiffon cake che prevedesse l’utilizzo dello yogurt, ma, ahimè, non sono riuscita a trovare nulla che mi ispirasse. Inoltre, avendo deciso all’ultimo di fare questo dolce, non avevo il cremore di tartaro, indispensabile per la buona riuscita del dolce. Però, sostituendo questo elemento mancante con lo yogurt, ammetto che differenze non ne ho viste a livello di sapore. Certo il cremore avrebbe fatto lievitare il dolce il doppio, ma, personalmente, mi interessa più il gusto che la verticalità del dolce. Ecco la ricetta:
Ingredienti per uno stampo da chiffon cake di circa 23 cm di diametro:
  • 5 tuorli grandi
  • 6 albumi grandi
  • 125 grammi di zucchero semolato
  • 125 grammi di farina OO
  • 125 ml di yogurt ( io ai frutti di bosco)
  • aroma vaniglia
  • 65 ml di olio di semi di mais
  • 1 bustina di lievito per dolci
Preparazione:
Montiamo i tuorli con 40 grammi di zucchero semolato, fino a renderli spumosi e, aggiungiamo, successivamente, lo yogurt, l’olio e l’aroma vaniglia e mescoliamo. A parte, montiamo a neve fermissima gli albumi con lo zucchero, aggiunto gradatamente, fino a creare un composto lucido e ben fermo. Introduciamo in più tempi gli albumi ai tuorli e incorporiamoli dall’altro verso il basso. Versiamo il composto nello stampo e cuociamo in forno preriscaldato a 180° per circa 50 minuti. Spegniamo e lasciamo il dolce nel forno spento e chiuso per circa 10 minuti. Togliamolo dal forno, capovolgiamolo e lasciamolo raffreddare secondo il classico metodo della chiffon cake ( fatta raffreddare sul collo di una bottiglia, qualora lo stampo non prevedesse i piedini su cui poggiarsi). Togliamo delicatamente il dolce raffreddato dallo stampo, a piacere, guarnire con zucchero a velo o ciuffi di panna montata.

Precedente Tranci di salmone fresco con zucchine e scalogno al profumo di basilico Successivo Vermicelli con cozze e vongole