Biscotti Fior di Riso

Un felice martedì a tutti i miei followers ( e non ) con una nuova ricettina dolce: Biscotti Fior di Riso. Come è facilmente intuibile dal nome, sono biscotti a base di farina di riso, molto leggeri e friabili e con tutto il gusto naturale del riso che conferisce all’impasto la croccantezza che serve. Ho preso la ricetta dal web, con esattezza da Tavolartegusto e ho giusto modificato piccole cose per adattarla ai miei gusti personali. Il risultato è stato strepitoso e il sapore ricorda molto i biscotti di una nota marca in commercio, ma con la differenza di essere più genuini. Per l’ottima riuscita della ricetta, è necessario utilizzare ingredienti di ottima qualità, partendo dal burro (molto dipende dal sapore “pannoso” di quest’ultimo) per arrivare all’ingrediente maestro: la farina di riso. Ho acquistato quest’ultima da Eataly della mia città e, viste le origini esclusivamente biologiche, me ne sono subito innamorata e l’ho acquistata senza pensarci due volte. Vi lascio la ricetta:

Ingredienti per circa 30 biscotti:
  • 175 gr. di farina OO
  • 150 gr. di farina di riso
  • 7 gr. di lievito per dolci vanigliato
  • 1 pizzico di vanillina
  • 40 gr. di latte intero
  • 1 uovo
  • 90 gr. di burro
  • 120 gr. di zucchero semolato
  • 1 pizzico di sale
Preparazione:

Tenere gli ingredienti freschi (uovo, latte e burro) a temperatura ambiente. In una ciotola, frulliamo con lo sbattitore elettrico, a velocità bassa, il burro morbido con lo zucchero fino a renderlo spumoso e cremoso. Aggiungere l’uovo e mescoliamo sempre a velocità bassa. In una ciotola a parte, mescoliamo 150 gr. di farina 00 (teniamo da parte gli altri 25 gr.) , i 150 gr. di farina di riso, il pizzico di sale, il lievito e la vanillina. Versiamo nell’impasto di uova,zucchero e burro, metà del latte a temperatura ambiente (20 gr) e 3-4 cucchiai di farine precedentemente setacciate. Mescolando sempre con il frullino, aggiungiamo il restante latte e la restante farina, a cucchiaiate. Ottenuto un impasto più corposo e facilmente lavorabile a mano, lo trasferiamo sulla spianatoia sulla quale abbiamo versato i 25 gr. di farina messa da parte in precedenza. Impastiamo con le mani e otteniamo un panetto liscio, compatto e omogeneo. Adagiamo, successivamente, la palla di impasto su un foglio abbastanza grande di carta forno e cerchiamo di creare un rotolo, aiutandoci con la stessa carta ( tipo il salame di cioccolato). Una volta ottenuto il cilindro, cerchiamo di appiattire i bordi e cercando di creare un parallelepipedo (aiutiamoci con le mani o con un coltello o comunque con qualcosa di piatto) e sempre facendoci aiutare dalla carta forno, vista la morbidezza dell’impasto. Ottenuto il parallelepipedo, lo attorcigliamo per bene intorno alla carta forno e lo mettiamo in frigo per 3 ore minimo, lasciandolo indurire. Passate le 3 ore, prendiamo un coltello NON A LAMA SEGHETTATA e tagliamo, con un colpo deciso, tocchetti di pasta con spessore di circa 7-8 mm. Vedreta che la parte tagliata avrà la caratteristica superficie ruvida e screpolata dei biscotti caserecci, poneteli sulla placca foderata della carta forno che avrete utilizzato per arrotolare la stessa pasta (sarà giù bella unta di burro) e cuocete in forno ( preriscaldato a 200°) a 180° per 20-30 minuti (devono risultare ben coloriti per dare la giusta croccantezza). Lasciateli raffreddare su una gratella e buon appetito!
Precedente Delizie al cioccolato Successivo Insalata fredda di salmone