Pomodori secchi sott’olio

I pomodori secchi sott’olio sono una specialità tipica della Puglia. La preparazione di tale conserva è abbastanza lenta, infatti, si inizia con una lenta essicazione dei pomodori San Marzano freschi, messi al sole, tagliati a metà e salati. Tale procedimento può richiedere un arco di tempo molto ampio, solitamente, l’essiccazione è terminata quando il pomodoro ha perso totalmente la sua acqua. Il periodo ottimale per seccare i pomodori è fine estate, la preparazione della conserva avviene solitamente in autunno e,una volta messi sott’olio, possono durare anche per tutto l’inverno. Sono un ottimo contorno che si abbina facilmente a qualsiasi secondo piatto e, il loro retrogusto acidulo e piccante, conferiscono un sapore deciso e unico al palato. Io vi lascio la ricetta di mia madre, ognuno li prepara a suo modo, a mio parere, questa è un’ ottima preparazione. Ma, bando alle ciance, iniziamo subito a preparare:

Ingredienti per un vasetto di circa 80 gr:

  • 700 gr. di pomodori secchi ( San Marzano)
  • 4 spicchi di aglio
  • 2 peperoncini secchi
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • aceto di vino bianco q.b.

Preparazione:

Lavare i pomodori secchi in abbondante aceto, strizzarli e metterli da parte. 

Nel frattempo, preparare un trito di prezzemolo, peperoncini secchi e spicchi di aglio tritati grossolanamente e privati del cuore.


Ora, prendete i barattoli di vetro sterilizzati e iniziate a fare un primo strato con il trito di prezzemolo,aglio e peperoncino, aggiungere i pomodori secchi, un po’ d’olio e pressateli un po’. Proseguite con gli strati e, infine, ricopriteli completamente di olio. Chiudere i barattoli ermeticamente al riparo da fonti di luce e calore.

Precedente Funghi cardoncelli gratinati Successivo Pasta alla norma bianca

0 commenti su “Pomodori secchi sott’olio