Branzino al sale

In evidenza e finale

Un piatto unico, per palati molto raffinati. Semplicissimo da realizzare ma che da sempre molta soddisfazione.  E’ molto dietetico perchè l’unico condimento previsto è un goccio di olio di oliva  una volta nel piatto e la cottura è prevista nell’immersione del sale che asciuga ogni tipo di grasso cuocendolo come se fosse al  vapore.  In realtà questo tipo di cottura esalta molto il sapore di questo pesce delicato rendendolo molto morbido e raffinato.

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 branzini medi (sventrati ma non squamati)
  • 2 kg. di sale grosso
  • Olio oliva q.b.

 

Procedimento:

Porre su una leccarda o in una teglia 1 kg. di sale grosso.   Porre sopra il sale il pesce e ricoprirlo completamente con un altro Kg. di sale grosso.

Mettere in forno a 250° per circa 20 minuti (il mio forno è forte, se il vostro è più delicato potete protrarre la cottura fino a 30.

Togliere dal forno e pulire il pesce deliscandolo.  Noterete che il sale attorno al pesce si sarà indurito molto, sembra una roccia.  Non preoccupatevi, è normale! Questo denota che il sale ha assorbito tutto il grasso e l’acqua in cottura.  Rompetelo delicatamente con la punta del coltello e noterete che mentre asporterete il sale pietrificato si staccherà anche la pelle del pesce.   Mettete i filetti nel piatto ed irrorate con un goccio di olio extra vergine di oliva.

 

Nota: consiglio come contorno delle patate lessate o un’insalatina fresca!

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Supplì di riso Successivo Piselli saporiti