Melanzane sott’olio con metodo casalingo

share_save_120_16 Melanzane sott'olio con metodo casalingo

Melanzane sott’olio con  metodo casalingo

melanzane-sottolio-con-metodo-casalingo5-744x600 Melanzane sott'olio con metodo casalingo

Melanzane sott’olio con metodo casalingo

Oggi faremo insieme le melanzane sott’olio con metodo casalingo, un cottorno che è molto gradito nei giorni invernali. Provatele sono molto gustosi.

Ingredienti

Melanzane fresche di media dimensione
1 l di aceto di vino bianco
1/2 l di acqua
olio extravergine di oliva q.b.
sale, prezzemolo, menta q.b.
pepe in grani

Procedimento

Lavate e asciugate le melanzane, eliminate i piccioli, e scbucciatele.
Tagliatele a fette grosse mezzo cm con una mandolina, poi a striscioline.
Mettetele in uno scolapasta, cospargetele con un pò di sale, mescolatele e lasciatele riposare per una notte.
La mattina dopo mettete a bollire l’aceto e acqua e quando arriva a bollore tuffateci le melanzane ben striszzate, e fate cuocere per pochissimo tempo ,( giusto il tempo che riprende il bollore).
Quindi scolatele con un mastolo bucato e strizzatele delicatamente con un canovaccio pulito per levare l’aceto in eccesso.
Ponetele in una baccinella e conditele con olio, aglio, prezzemolo, e mentuccia.
Riempite i barottoli mettendo le melanzane a strati inframmezzati con qualche fogliolina di menta, prezzemolo, aglio, e qualche granello di pepe per ogni barattolo.
Ricoprite l’ultimo strato d’olio, in modo che le melanzane restino sommerse.
Chiudete energicamenre i barattoli con il loro coperchio, conservate i barattoli al fresco. Potete assaporare le vostre melanzane sott’olio con metodo casalingo dopo 3 mesi.

Ricordatevi di sterilizzare i barattoli prima di usarli, dopo averli lavati molto bene con il detersivo, sciaquateli e metteteli (anche i coperchi) in una pentola, riempitela di acqua fredda fino a coprire i vasetti e fate bollire per almeno 40 minuti. Lasciate raffreddare l’acqua prima di togliere i barattoli, e fateli asciugare.

melanzane-sottolio-con-metodo-casalingo2-150x150 Melanzane sott'olio con metodo casalingo melanzane-sottolio-con-metodo-casalingon-150x150 Melanzane sott'olio con metodo casalingo melanzane-sottolio-con-metodo-casalingo3-150x150 Melanzane sott'olio con metodo casalingo melanzane-sottolio-con-metodo-casalingo.-150x150 Melanzane sott'olio con metodo casalingo melanzane-sottolio-con-metodo-casalingo4-150x150 Melanzane sott'olio con metodo casalingo melanzane-sottolio-con-metodo-casalingo5-150x150 Melanzane sott'olio con metodo casalingo

Seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Ti aspetto!
share_save_120_16 Melanzane sott'olio con metodo casalingo

Taralli salati napoletani ricetta facile

share_save_120_16 Taralli salati napoletani ricetta facile

Taralli salati napoletani

Taralli-salati-napoletani-800x600 Taralli salati napoletani ricetta facile

Taralli salati napoletani
Sono ottimi per un aperitivo o, in qualsiasi momento della giornata quando avete voglia di qualcosa di salato.

Taralli salati napoletani

Oggi voglio deliziarvi con questi taralli salati napoletani della tradizione culinaria partenopea,  questi taralli con strutto, mandorle e un pizzico di pepe, sono ottimi per un aperitivo o, in qualsiasi momento della giornata quando avete voglia di qualcosa di salato.

Ingredienti

500 kg di farina
225 gr di strutto
150 gr di mandorle
1 pizzico di pepe
10 gr di sale
20 gr di lievito di birra

Preparazione per taralli salati napoletani

Per prima cosa  tostate le mandorle in forno caldo a 200° per 5-6 minuti.
Toglieteli dal forno e lasciateli raffreddare, quando sono raffreddate metteteli nel mixer e tritateli grossolamanente.
In una ciotola mettete, acqua e strutto, aggiungete sale e pepe, poi il lievito le mandorle ed infine la farina.
Impastate il tutto fino a ottenuto un impasto morbido ed asciutto (Non lavoratela troppo deve essere come una frolla).
Dividetela in pezzi del peso di 15 grammi, create dei bastoncini di 20 cm di lungezza ed intrecciateli. Mettete i taralli su una teglia e lasciateli lievitare per un’ora.
Infornate a 230 gradi per 25 minuti.
Una volta che i taralli salati napoletani sono cotti, lasciateli riposare per 24 ore, poi rimetteteli in forno a biscottare a 150 gradi per altri 40 minuti.
Dovranno assumere un colore bruno, dopo di chè i vostri taralli salati napoletani sono pronti per essere gustati croccanti e friabili che si sciolgono in bocca.

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

 

share_save_120_16 Taralli salati napoletani ricetta facile

Pasta frolla i trucchi del mestiere

share_save_120_16 Pasta frolla i trucchi del mestiere

Pasta frolla i trucchi del mestiere

10485837_800851676646425_6336863232414008724_n-450x600 Pasta frolla i trucchi del mestiere

Pasta frolla i trucchi del mestiere

Ingredienti

  • 250 gr di farina
  • 75 gr di zucchero
  • 125 gr di burro
  • 2 uova
  • un pizzioco di sale
  • mezzo limone grattugiato
  • 1 bustina di lievito

Procedimento

Predisponete sulla spianatoia la farina a fontana e unite il burro a temperatura ambiente a pezzetti; impastate aggiungendo lo zucchero, le uova, un pizzico di sale, la scorza lavata e grattugiata del limone, e il lievito. Impastate rapidamente lavorando la pasta il minimo indispensabile affinchè sia liscia ed omogenea. Fate con essa una palla, e mettetela a riposare per 30 minuti a riposare in frigorifero, avvolta con una pellicola. Tiratela a sfoglia spessa circa 1/2 cm e con essa rivestite l’interno di uno stampo per crostate imburrato ed infarinato. Con una forchetta praticate alcuni fori sul fondo, farcite la pasta frolla con marmellata, o cioccolato  lascio a voi alla vostra creatività e passate in forno già caldo (190°) per circa 30 minuti. Spegnete il forno e lasciatevi il dolce per 5 minuti. QUALCHE CONSIGLIO Al posto dello zucchero semolato, usate  la stessa quantità di zucchero a velo, la vostra pasta frolla sarà piu friabile, sostituendo 100 gr di burro con 100 gr di panna da cucina, avrete una pasta frolla dal sapore delicato.

I trucchi del mesiere: Per avere una pasta frolla che veramente si sciolga in bocca senza risultare troppo dura o elastica, usate una farina possibilmente povera di glutine ed impastatela dapprima col burro: eviterete un’ecessiva idratazione del glutine che renderebbe troppo elastica la pasta.  Per amalgamare gli ingredienti, lavorate l’impasto il minimo indispensabile: eviterete così che il calore delle mani faccia sciogliere il grasso e che la pasta si sbricioli inesorabilmente, col risultato di non poter tirare la sfoglia. Il riposo in frigorifero fa perdere alla pasta buona parte dell’elasticità acquistata durante la lavorazione, cosicchè, in cottura , mantiene inalterata la propria forma senza ritirarsi.

1-320x371 Pasta frolla i trucchi del mestiere frolla-320x350 Pasta frolla i trucchi del mestiere

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

share_save_120_16 Pasta frolla i trucchi del mestiere

Cantuccini alle mandorle fatti in casa..

share_save_120_16 Cantuccini alle mandorle fatti in casa..

Cantuccini alle mandorle

cantuccini-alle-mandorle Cantuccini alle mandorle fatti in casa..

 Cantuccini alle mandorle

Vi propongo i cantuccini alle mandorle un dolce toscano.

INGREDIENTI

  • 1kg di farina 00
  • 350 gr di zucchero
  • 500 gr di mandorle pelate e tostate
  • 100 gr di olio di mais
  • 180 gr di burro
  • 1 bicchierino di grappa
  • 1 limone
  • 1 bustina di lievito per dolce
  • un pizzico di sale
  • 7 uova

Preparazione

  • Prepariamo i cantuccini alle mandorle

  •  Tostare le mandorle in forno per 5 minuti, fatele raffreddare e macinatele grossolanamente con il mixer.
  •  Usate le mandorle pelate così avrete un prodotto più delicato e friabile.
  • Preparare l’impasto partendo dalle uova mescolato allo zucchero, poi agguingete l’olio, il burro molto morbido,  un pizzico di sale, la scorza grattugiata del limone, la grappa e il lievito. Impastare a mano. Unire le mandorle e lavorare ancora per alcuni minuti, infine aggiungete la farina e impastate. Mettete il composto sul tavolo da lavoro con un po di farina, e impastate velocemente con le mani, ottenete una palla liscia e morbida che lasciarete riposare per un’ora
  • Con l’impasto formare dei rotoli largo 5 o 6 cm e lungo quanto la teglia che si intende utilizzare disponeteli, ben distanziati, nella teglia, rivestita con carta da forno.
    Infornate a 200° finche la superficie diventa dorata, togliete la teglia dal forno e lasciate intiepidire per 5-6 minuti. Tagliate i  rotoli di pasta in diagonale e rimette i cantuccini alle mandorle  in forno a dorare su tutti i lati. Una volta preparati i cantuccini  alle mandorle questi si possono immergere nel cioccolato fuso per avere dei cantuccini alle mandorle al cioccolato, ideale per i bambini, oppure aggiungendo gocce di cioccolato nell’impasto. Con questa ricetta   Auguro a tutti Buone Feste!!.

  • 10566510_825027564228836_2122034786_o-150x150 Cantuccini alle mandorle fatti in casa.. 10878649_825028900895369_2061186762_o-150x150 Cantuccini alle mandorle fatti in casa..   10878627_825028947562031_1414975749_o-150x150 Cantuccini alle mandorle fatti in casa.. 10840002_825028057562120_643046352_o-150x150 Cantuccini alle mandorle fatti in casa.. 10856051_825039587560967_1143858227_o-150x150 Cantuccini alle mandorle fatti in casa.. 10876831_825049287559997_2063057572_o-150x150 Cantuccini alle mandorle fatti in casa..
  • Seguitemi sul blog In cucina con Marghe E sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace”  Ti aspetto! ciao a presto

 

share_save_120_16 Cantuccini alle mandorle fatti in casa..

Zenzero in salamoia fatto in casa…….

share_save_120_16 Zenzero in salamoia fatto in casa.......

Zenzero in salamoia fatto in casa…….

pixiz-01-07-2015-16-08-23 Zenzero in salamoia fatto in casa.......

Zenzero in salamoia fatto in casa…….

Per chi ama mangiare giapponese in particolare il sushi conoscie sicuramente lo zenzero in salamoia, che si mangia nei sushibar tagliato a fettine sottili da gustare con il riso e il pesce crudo. Ha un gusto molto particolare ed è difficile trovarlo in commercio.  Io l’ho preparato in casa ed è molto facile da fare, ecco la mia ricetta:

Ingredienti

  • 500 gr di zenzero fresco
  • 300 ml di aceto
  • 75 ml di acqua
  • 60 gr di zucchero
  • 3 cucchiaini di sale

Procedimento

 Lavate e sbucciate lo zenzero fresco, tagliatelo a fettine sottili con un pelapatate fino ad arrivare alla parte legnosa. Mettetelo in una ciotola e  salatelo con un pizzico di sale, aggiungete nel contenitore d’acqua fino a coprire lo zenzero e lasciatelo a bagno per una notte, in modo da far ammorbidire le fettine.

Il giorno dopo scottatelo in una padella antiaderente per 50-60 secondi circa, poi sciacquatelo sotto acqua corrente. In seguito scolatelo senza sciacquarlo e lasciatelo riposare nel colino. Nel frattempo, mettete 75 ml di acqua, aceto, zucchero e il sale in una terrina e fate cuocere a fuoco basso  fino  a sciogliere lo zucchero mescolando con cura. Inserite lo zenzero in un barattolo a chiusura ermetica (lavato e sterilizzato) e poi versateci sopra lo sciroppo ottenuto con l’ aceto, acqua e zucchero caldo fino a coprire completamente lo zenzero. Chiudete bene il barattolo, capovolgetelo e fate raffreddare completamente la preparazione.  Prima di servire le fettine di zenzero tiratene fuori un po fatele scolare e disponetele vicino al sushi in una ciotolina. Una volta freddi si possono etichettare e conservare in un luogo fresco. I barattoli aperti si conservano in frigorifero.
Lo zenzero in salamoia si conserva molto a lungo e migliora con il tempo. Potete consumare li vostro zenzero in salamoia dopo una settimana dalla preparazione.

Seguitemi su blogspot e pag. fb

pixiz-01-07-2015-16-09-32 Zenzero in salamoia fatto in casa.......

share_save_120_16 Zenzero in salamoia fatto in casa.......

Cioccolato plastico bianco plissè ricetta

share_save_120_16 Cioccolato plastico bianco plissè ricetta

Cioccolato plastico bianco

11008385_867699159961676_5191465230536430137_n_pixiz Cioccolato plastico bianco plissè ricetta

Cioccolato plastico bianco plissè

  • Ingredienti
  • 100 gr di  cioccolato bianco
  • 1 cucchiaio raso di acqua naturale
  • 2 cucchiai di miele
  • Il cioccolato plastico bianco non è altro che cioccolato con sciroppo di glucosio. Esiste anche una preparazione che prevede l’utilizzo di miele al posto del glucosio.
  • Bisogna però tenere presente che il miele conferisce alla preparazione un sapore inconfondibile e leggermente meno dolce rispetto al glucosio, le dosi per una buona riuscita della ricetta con il miele sono: il cioccolato bianco acqua naturale, che va aggiunto al cioccolato sciolto, e infineil miele che vanno amalgamati con cura al composto.
  • Il cioccolato plastico bianco va poi fatto raffreddare.
  • Il risultato dovrebbe essere quello di un impasto malleabile al quale andrà aggiunto poi zucchero a velo per ottenere la giusta densità.
  • Ricordate inoltre che se decideretedi utilizzare dei coloranti, questi devono essere liposolubili ed e consigliabile unirli all’impasto fin dall’inizio della lavorazione,se si intende realizzare una pasta di un solo colore,oppure successivamente,se si preferisce ottenere panetti di varie tonalità.
  • Ora prepariamo il cioccolato plastico bianco sciogliete il cioccolato a bagnomaria riducendo  il cioccolato a pezzi, unite un cucchiaio di acqua, e il miele.
  • In questa fase ricordate di mantenere la fiamma molto bassa e di non mettere mai il cioccolato a contatto con la fonte di calore.
  • Una volta sciolto mettetelo su un piano e  lavorate con cura aiutandovi con lo zucchero a velo fin quando il composto comincerà ad addensarsi leggermente e a raggiungere una consistenza plastica.
  • Infine lasciate rapprendere il composto per circa mezz’ora.
  • Riducete a pezzi l’impasto ottenuto e ricavate una sfoglia.
  • Per questa operazione potete utilizzare una macchinetta per la pasta.
  • Spolverate la pasta  con zucchero a velo in modo che non si attacchi alla macchinetta.
  • Procedete allo stesso modo per ogni pezzo di cioccolato plastico in modo da ottenere delle sfoglie piuttosto lunghe e sottili.
  • Ripiegate con dolcezza le striscie di pasta di cioccolato plastico bianco a fisarmonica creando un leggero plissè.
  • Decorate la torta a vostra fantasia con il cioccolato plastico bianco
  • Qui trovate la ricetta del pan di spagna
11021205_867699063295019_6979063282568427238_n_pixiz-150x150 Cioccolato plastico bianco plissè ricetta 11021050_867698949961697_5130673061602762030_n_pixiz-150x150 Cioccolato plastico bianco plissè ricetta 11046614_867699213295004_4506444365456289952_n_pixiz-150x150 Cioccolato plastico bianco plissè ricetta
share_save_120_16 Cioccolato plastico bianco plissè ricetta

Biscotti pasta di mandorle fatti in casa

share_save_120_16 Biscotti pasta di mandorle fatti in casa

Biscotti  pasta di mandorle fatti in casa

10983009_856180307780228_283133980_o Biscotti pasta di mandorle fatti in casa Biscotti  pasta di mandorle

  • Ingredienti
  • 100 gr di  mandorle
  • 250 gr di farina 00
  •  mandorle bianche già pelate per guarnire
  • 100 gr di burro
  • 75 gr di zucchero
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 uovo intero
  • Un pizzico di sale
  • ½ limone,latte.
  • Biscotti pasta di mandorle
    passate le mandorle in un mixer e riducietele molto finemente aggiungete lo zucchero il tuorlo d’uovo e amalgamate il composto molto bene.
  • Unite alla farina la scorza del mezzo limone grattugiato finemente e versatela sulla spianatoia in modo da formare una fontana ; all’interno dell’incavo mettete l’impasto di mandorle, zucchero e tuorlo preparato precedentemente.
  • Aggiungete il burro ammorbidito, poco latte, l’uovo intero e lavorate per pochi minuti tutti gli ingredienti cosi da ottenere un impasto omogeneo, ma non ancora elastico
  • Date all’impasto la forma di un panetto,avvolgetelo in un foglio di alluminio e riponetelo in frigorifero per 30 minuti.
  • Trascorso questo tempo, spianate la pasta sulla spianatoia o su carta da forno,aiutandovi con un mattarello, sino a ottenere uno spessore di ½ cm circa. Utilizzando gli appositi stampini, ricavate quindi dei biscotti a vostra fantasia.
  • Disponeteli su una placca ricoperta con un foglio di carta oleata.
  • Appoggiate su ogni biscotti pasta di mandorla una mandorla e pigiate delicatamente, in modo che il biscotti pasta di mandorla s’appiattisca, spennellate con un po di latte e cospargete dello zucchero su ognibiscotti pasta di mandorla.
  • Infine mettete nel forno preriscaldato a calore moderato, intorno a 160 gradi e cuocete sino a quando i biscotti assumeranno un colore piacevolmente dorato.
  • Se volete potete fare questi biscotti pasta di mandorle al cioccolato aggiungendo 15 gr di cacao amaro in polvere alla farina settacciandoli insieme.
  • Potete sostituire le mandorle del decoro con delle ciliegine candite.
  • Otterrete dei biscotti pasta di mandorle molto morbidi all’interno, e con un profumo di mandorle, ottimi come merenda per i vostri bambini.
  • Vedrete che andranno a ruba.

 

 

share_save_120_16 Biscotti pasta di mandorle fatti in casa

marzapane al cioccolato fondente e bianco

share_save_120_16 marzapane al cioccolato fondente e bianco

  Marzapane al cioccolato

10860386_826961200702139_250566905_o-1024x768 marzapane al cioccolato fondente e bianco

Marzapane al cioccolato

Ingredienti per : marzapane al cioccolato
300 gr di mandorle
300 gr di zucchero
2 mandorle amare
Poco miele,  250 gr di cioccolato fondente
Qualche goccia di fior d’arancio
Olio di girasole
Pelate tutte le mandorle o compratele già pelate, stendetele su una placca. Ponetele nel forno caldo, lasciandole asciugare:non dovranno colorirsi. Lasciatele,raffreddare poi tritatele il più fine possibile. Ponetele in un mortaio e pestatele,riducendole in pasta. Unite,goccia a goccia, una cucchiaiata di acqua di fior d’arancio. Versate lo zucchero in una casseruola antiaderente,unite 150 grammi di acqua e lasciate cuocere lo zucchero fino a che arrivi a 115°C.Unite le mandorle già preparate. Aggiungete una cucchiaiata di miele (manterrà la pasta più morbida)e proseguire la cottura a fuoco basso,sempre mescolando con un cucchiaio di legno,sino a che la massa sarà omogenea e consistente. Versatela su un piano di marmo, il marzapane che avrete leggermente unto con poco olio di semi di girasole o di mandorle. Appena sarà possibile toccare la pasta di marzapane senza scottarsi,dividetela a pezzi e lavoratela con le mani .Stendete la pasta di marzapane con un mattarello fino a che sarà diventata morbida e pastosa. A questo punto è pronta da usare per le varie preparazioni. Si conserva al fresco, avvolta nella pellicola, posto in vaso o altro contenitore.Per preparare questi dolcetti di marzapane con cioccolato fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria. Poi prendete a cucchiaiate il marzapane e con le mani bagnate nel succo di arancia, formate delle palline, Immergetele velocemente nel cioccolato fuso e metterle ad asciugare su una griglia. A vostro piacere potete usare il cioccolato bianco oppute il cioccolato al latte.Volendo passate il vostro marzapane al cioccolato nel cocco grattuggiato,o mandorle tritate. Sono ottimi da servire agli amici come un  dopo cena. Un’idea sarebbe come regalo per natale vedrete che sono così buone che andranno a ruba.Per sapere si più sul marzapane

10408676_827017650696494_9036850100765743326_n-300x283 marzapane al cioccolato fondente e bianco

 

share_save_120_16 marzapane al cioccolato fondente e bianco

taralli con finocchietto tipici d lucania

share_save_120_16 taralli con finocchietto tipici d lucania

taralli con finocchietto tipici lucani.

10855990_823222647742661_1756399368_o taralli con finocchietto tipici d lucania

taralli con finocchietto

Ingredienti

  • 1 kg di farina oo
  • 1 uovo
  • 150 gr di strutto
  • 100 ml di vino bianco
  • 1 cucchiaio di sale
  • 1 cucchiaino di semi di finocchietto selvatico
  • mezzo cubetto di lievito di birra
  •        PER BOLLIRE SERVONO:
    2 litri di acqua

PREPARAZIONE: taralli con finocchietto

Su una spiananatoia mettete la farina a fontana in centro mettete il sale, il lievito sciolto in un po d’acqua,l’uovo,lo strutto ammorbidito a temperatura ambiente,i semi di finocchietto, aggiungete man mano il vino bianco e continuate ad impastare..incorporate poco per volta dell’acqua e continuando a lavorare fino ad ottenere un’mpasto liscio e consistente. Continuate ad impastare per alcuni minuti fino ad ottenere un bel panetto..mettete l’impasto in una ciotola, coprite con un canovaccio umido e lasciate riposare per circa 2 ore. Trascorse le 2 ore dividete l’impasto in palline uguali che lavorerete dandole la forma di un serpentello lungo 30 cm. circa dandole la classica forma a 8 come se vorreste fare un fiocco..Disponete i taralli con finocchietto su una tavolo ricoperta con carta forno e lasciate riposare per altri 30 min..
Portate ad ebollizione 3 litri di acqua e immergete i taralli con finocchietto quattro per volta lasciandolo cuocere per meno di un minuto..o fino a quando vengono a galla.
Prendete i taralli con finocchietto con una schiumarola e metteteli su di un canovaccio pulito. Disponete i taralli con finocchietto  sulla placca rivestita con carta forno ben distanziati tre loro e con un ago fate dei tagli in superfice .. Infornate i i taralli con finocchietto in forno gia caldo a 200° per 20 min..
Potete servire i vostri taralli con finocchietto con salumi di qualsiasi genere.. vi assicuro che sono buonissimi anche il giorno dopo e si conservono per parecchi giorni in una scatola di latta ben chiusa. Questi taralli con finocchietto e una tradizzione lucana che venivano preparati sotto le feste natalizie.

10864492_823143187750607_1049612921_o-300x285 taralli con finocchietto tipici d lucania 10819872_823222824409310_803251945_o-300x229 taralli con finocchietto tipici d lucania

share_save_120_16 taralli con finocchietto tipici d lucania

Ravioli di castagne fritti lucani

share_save_120_16 Ravioli di castagne fritti lucani

Ravioli di castagne fritti lucani

10801470_804663809598545_1520286517818081806_n-225x300 Ravioli di castagne fritti lucani

Ravioli di castagne lucani

Ingredienti per la pasta:

500 gr. farina. di grano duro,

4uova,

100 ml d’olio extravergine d’oliva.

1 bicchiere di vino bianco,

50 gr. di zucchero.

Ingredienti per il ripieno:

500 gr. di castagne,

200 gr. circa di cioccolato fondente,

100 gr. di miele,

2 uova,

la buccia grattugiata di un limone, 1 pizzico di cannella, olio per friggere.

Preparazione per ravioli e castagne
di LUCANIA

Sulla spianatoia versare a fontana la farina le uova lo zucchero l’olio e impastate,  fino ad ottenere un’ impasto molto omogeneo e liscio formate una  palla, avvoldetelo in un tovagliolo e lasciate riposare una mezz’ora.

10460314_804663499598576_3472363415127837479_n-225x300 Ravioli di castagne fritti lucani  16421_804663626265230_3122662103166105250_n-225x300 Ravioli di castagne fritti lucani

lessate  le castagne e una volta cotte le spellate e le passate al schiacciapatate per ridurre la polpa in una purea. mettere la purea ottenuta  in una ciotola.Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria e versate il cioccolato  con tutti gli altri ingredienti. nella purea di castagne. Amalgate il tutto, aggiungendo, se necessario, un pò di latte.

10806403_804663596265233_3787776958607602553_n-225x300 Ravioli di castagne fritti lucani

Con il mattarello stendere la pasta non troppo sottile; con l’aiuto di un bicchiere tagliate dei deschi nel centro mettere un cucchiaio di ripieno. Ripiegare a mezzaluna e sigillate i bordi  con  una forchetta.

 

10675561_804663656265227_5322146723551359989_n-225x300 Ravioli di castagne fritti lucani

Friggere i vostri ravioli in abbondante olio  caldo fino a completa doratura. Lasciate sgocciolare su carta assorbente, una volta raffreddati  spolverizzate con zucchero a velo o con del miele.

1743605_804663902931869_5066408870873230667_n-225x300 Ravioli di castagne fritti lucani

Questi ravioli di castagne, sono dolci tipici della lucania tradizionalmente preparati nel periodo di Natale. Sono dei ravioli di pasta fatta con farina , uova e olio, ripieni con il purea di castagne e cioccolato, poi  vengono fritti e spolverizzati di zucchero a velo.oppure si può mettere del miele.Si possono anche preparare con i ceci cotti passati al passaverdure aggiungendo il cioccolato oppure il cacao amaro ,un pizzico di cannella,zucchero.Si possono Friggere oppure  passarli al forno e cuocere per 20 minuti a 180 gradi.

share_save_120_16 Ravioli di castagne fritti lucani

Biscotti halloween panpepato

share_save_120_16 Biscotti halloween panpepato

Biscotti halloween panpepato

10649984_798312446900348_2577710459476178593_n Biscotti halloween panpepato

Biscotti halloween  panpepato

Ingredienti
500 g di farina
20 g di spezie (coriandolo,anice stellato,anice,cannella,chiodi di garofano,zenzero.
85 g di zucchero
250 g di miele
250 ml di latte
1/2 cucchiaio di bicarbonato di sodio
latte per spennellare q.b

Ci risiamo! E’ halloween,dolcetto o scherzetto? questa volta dolcetto!!!!!!!!!!! come tutti gli anni i bambini verranno a suonare il campanello con il loro- dolcetto o scherzetto?- Quest’Anno ho voluto fare qualcosa di speciale per i bambini ,ho voluto fare dei biscotti a forma di fantasma , dita della strega,le assa,poi li ho confezionati nella carta trasparente da regalo e infiocchettati.Spero tanto che questa mia idea piacerà ai bambini.Ora andiamo a preparare i biscotti halloween!
Prima di iniziate fate un miscuglio di mezzo cucchiaino di tutte le spezie fino al peso di venti grammi e macinatele finemente.
Poi mettete su un piano da lavoro tutti  gli ingredienti,e incominciate a impastare , il latte versatelo un po per volta per evitare che la pasta risultasse troppo morbida,se vi capita molle aggiungete altra farina  e se risultasse dura aggiungete altro latte.l’impastate fino ad ottenere un impasto compatto ed abbastanza elastico.

10711119_798312800233646_890113331824078314_n-225x300 Biscotti halloween panpepato

Formate con l’impasto ottenuto una palla, avvolgetela con della pellicola trasparente e lasciate riposare per mezz’ora.

10660263_798312673566992_9095425291667171196_n-225x300 Biscotti halloween panpepato

Poi riprendete la pasta lavoratela un attimo e stendetela in una sfoglia di mezzo centimetro.
Ricavate delle formine a forma di fantasmi,dita della strega, o quello che vi suggerisce la fantasia.

1958135_798312546900338_6290183445403285536_n-225x300 Biscotti halloween panpepato   63716_798312490233677_4982954782513922360_n-225x300 Biscotti halloween panpepato

Per fare le dita orrende della strega .Crea dei piccoli rotoli di pasta e modellali come se fossero delle dita: formate le nocche centrali e poi  conun coltello fate delle righe che vanno a simulare le pieghette delle dita. Metti una mandorla pelata< io ho usato i pinoli> sulla punta di ciascun rotolo, creando l’illusione di un’unghia finta e modellando leggermente.Spennellate la superfice con il latte inforna a 200 gradi per 10 minuti quando saranno pronte sforna e decora con gelatina alimentare rossa oppure con della marmellata di fragole nella zona vicino alle unghie.Per fare i fantasmi tagiate con la forma tanti fantasmini Spennellate la superfice con il latte.Cuocete nel fornoa 200°cper 10 minuti.Toglieteli dal forno e lasciate raffreddare  Decorate i biscotti halloween con della glassa di zucchero decorate  gli occhi e la bocca con un pennarello alimentare.

1509847_798335213564738_6297044637621558171_n-150x150 Biscotti halloween panpepato                    10173527_798354480229478_9209797114867948532_n-150x150 Biscotti halloween panpepato

Visitate anche la mia pafina fb

http://incucinaconmarghe.blogspot.it/

share_save_120_16 Biscotti halloween panpepato

Crema al cioccolato per farcire torte

share_save_120_16 Crema al cioccolato per farcire torte

Crema al cioccolato per farcire torte

400616_650495988348662_1685979584_n-279x300 Crema al cioccolato per farcire torte

 Crema al cioccolato per farcire torte

60 g di burro

500 ml di latte

50 g di farina 00

40 g di cacao amaro

Crema al cioccolato per farcire torte è buona anche  da gustare semplice così.Portare a bollore il latte e il burro. Intanto setacciate la farina,il cacao e lo zucchero in una ciotola. Quando il latte è arrivato a bollore versatelo piano ,piano cercando di non fare grumi nella ciotola della farina, cacao e zucchero, mescolate con cura e rimettete tutto sul fuoco.Fate cuocere la crema finchè si sia addensato poi toglietelo da fuoco e fate raffreddare coperto con della pellicola “a contatto”.Questa crema   si può  aromattizzare con due cucchiaini di  caffe solubile,oppure con del liquore al cioccolato o del rum,se si vuole un tocco alcolico. Ottimo per farcire le torte al cioccolato, i cupcake.Una crema al cioccolato da gustare anche semplice.

share_save_120_16 Crema al cioccolato per farcire torte

crema pasticcera versione da me elaborata

share_save_120_16 crema pasticcera versione da me elaborata

Crema pasticcera nuova versione da me elaborata

10339564_790686130996313_6938689268194009681_n-281x300 crema pasticcera versione da me elaborata

crema pasticcera

 crema pasticcera

150 g di zucchero
3 uova
70 g di farina
500 ml di latte
la scorza di un limone
1 bustina di vanillina
Preparazione
Oggi ho voluto proporvi questa variante per avere una crema più leggera,sostituendo gli albumi alla panna montata,così  avrete una crema  un’impeccabile , leggera, di eccellente qualità. che si lascierà spalmare comodamente
Sbattere i tuorli d’uovo con 100 g di zucchero e la vanillina fino ad ottenere un composto spumoso,aggiungete graduatamente la farina setacciata e la scorza di limone.
A parte portate a bollore il latte e quando bolle versatelo sopra i tuorli d’uovo montati.
Quindi rimettete il tutto a fuoco lento mescolando continuamente ,senza portare ad ebollizione.Quando la crema avra preso consistenza toglietela dal fuoco e versatela in un recipiente,eliminate la scorza di limone e lasciate raffreddare.
A parte ,montate i tre albumi d’uovo con 50 g di zucchero
1454882_611305842267677_1908626532_n-297x300 crema pasticcera versione da me elaborata
e poi amalgamate il tutto con la crema pasticcera,molto delicatamente per non far smontate gli albumi.
Avete così un’impeccabile crema leggera di eccellente qualità,che si lascierà spalmare comodamente.
Questa crema pasticcera simile alla crema chantilly  e ottima per farcire le vostre torte
Oggi ho voluto proporvi questa variante per avere una crema più leggera,sostituendo gli albumu alla panna montata.
share_save_120_16 crema pasticcera versione da me elaborata

Pasta per bignè fatti in casa

share_save_120_16 Pasta per bignè fatti in casa

  Pasta per bigne fatti in casa, anche pasta choux

10152403_692301454168115_4465842445203983140_n-300x238 Pasta per bignè fatti in casa

Pasta per bigne o pasta choux

Pasta per bignè o “pasta choux”. Sarebbe la stessa cosa si possono fare al forno bignè  e volendo anche fritti e otterrete le zeppole. Io oggi vi propongo la versione della pasta per bignè o anche detto “pasta choux”

 INGREDIENTI::  250 ml. di acqua,, 70 gr. di burro,,150 gr. di farina,, 4 uova,

Preparazione per  l’impasto dei bignè: In una pentola capiente mettete a bollire l’acqua con il burro. Quando arriva a bollore spegnete il fuoco, aggiungete tutta la farina in un colpo solo e mescolate velocemente per fare amalgamare il tutto, fino a formare un panetto di pasta omogenea e liscia. Rimettete l’impasto sul fuoco e mescolate con un cucchiaio di legno fino a che non sarà asciutto e si staccherà dai bordi della pentola, poi versatela in una ciotola e fate intiepidire per 15 minuti. Quando sarà tiepido, aggiungetevi, sempre mescolando, le uova uno alla volta, amalgamate bene l’uovo prima di aggiungere l’altro e continuate fino a terminare le uova.  Con l’aiuto della sacca da pasticcere  formate dei mucchietti di pasta rotondi,e modellate i bignè su tegcosi avrete le zeppolelia imburrata  cuocete in forno a 220° C per 15 minuti. Quando i bignè saranno cotti lasciateli raffreddare. Utilizzateli a vostro piacimento. Si possono anche friggere( e poi riempiti di crema pasticcera, crema al cioccolato o come vi suggeriscie la vostra fantasia , ma sono buonissimi anche semplici con una spolverata di zucchero a velo.

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

share_save_120_16 Pasta per bignè fatti in casa

pasta frolla per pasticcini

share_save_120_16 pasta frolla per pasticcini

PASTA FROLLA PER PASTICCINI

10371371_763472623717664_6432006939285080925_n pasta frolla per pasticcini

Questa pasta frolla e ideale per fare pasticcini oppure biscotti ,provate a farci i baci di dama e ottima.

PASTA FROLLA PER PASTICCINI Questa  pasta frolla e ideale per fare pasticcini oppure biscotti ,provate a farci i baci di dama e ottima.La pasta di mandorle può essere sostituita anche con la pasta di noci o di nocciole ; l’impasto inoltre può acquisire aromi diversi con l’aggiunta di elementi di complemento.

  •  Tempo di prepazazione 20 minuti
  •   Tempo di riposo 1 ora
  •   Tempo totale 1,20 minuti
  • Ingredienti:
  • 250 g di farina
  • 200 g di burro
  • 80 g di zucchero
  • 20 g di pasta di mandorle 2 tuorli un pizzico di sale
  • 1/2 limone.
  • Ammorbidite il burro e incorporatevi lo zucchero.A parte lavorate la pasta di mandorle con i tuori d’uovo.
  • Amalgamate i due composti, impastateli con la farina e aggiungete la scorza grattuggiata  del limone; modellate il composto così ottenuto a forma di palla e mettetelo la frolla in frigorifero per qualche ora prima di procedere alla realizzazione dei pasticcini con la vostra frolla
  • Seconda variante
  • 250 g di farina,125 g di burro,100 g zi zucchero,3 uova intere 1 tuorlo,1/2 limone
  • Utilizzando una frusta montate il burro con lo zucchero e la scorza ;unite poca alla volta il tuorlo e le uova intere sempre servendivi della frusta.
  • .da ultimo con un cucchiaio incorporate la farina,lavorando sino a ottenere un composto morbido da modellare con la tasca da pasticcere.

 

pixel pasta frolla per pasticcini
share_save_120_16 pasta frolla per pasticcini