Frutti di mare allo zafferano ricetta facile facile

Frutti di mare allo zafferano

Oggi vi consiglio questo secondo piatto di Frutti di mare allo zafferano. Un piatto veloce da realizzare, molto gustoso, non perdetevi questa ricetta…….

Frutti di mare allo zafferano
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    60 minuti
  • Cottura:
    45 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Pesce misto ( ( cozze,vongole,seppioline, gamberi, calamari,)) 1 kg
  • Aglio 2 spicchi
  • Piselli surgelati 200 g
  • Zafferano 1 bustina
  • Peperoncini 2
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Prezzemolo (Tritato) 1 mazzetto
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

  1. Frutti di mare allo zafferano
    Pulite e lavate i frutti di mare, ma se non avete tempo potete optare con quello surgelato gia pulito.

    Dopo aver lavato i frutti di mare lasciateli sgocciolare.

    Intanto Tritate prezzemolo e aglio.
    In una padella o in una pentola di terracotta fate rosolare il trito in poco olio, poi aggiungete lo zafferano sciolto in mezzo bicchiere di acqua calda e il peperoncino, e i piselli, fate cuocere per quanche minuto.

    Unite al sugo i frutti di mare, salate e pepate.

    Cuocete a fuoco vivo, una volta insaporito il tutto bagnate col vino bianco secco e quando sarà evaporato togliete dal fuoco.

    Servite i frutti di mare allo zafferano in ciotoline di terracotta accompagnato con fettine di pane tostato.

    Se avete ospiti potete prepararlo in anticipo e riscaldare le ciotoline in forno.

COME PULIRE IL PESCE

Per pulire i gamberi Staccate la testa, le zampe,il carapace ora togliete l’intestino interno:aiutandovi con un coltellino tiratelo molto delicatamente, cercando di non romperlo. Pulite le cozze aiutandovi con una spazzola, oppure con una spugna in ferro, raschia i gusci delle cozze per rimuovere le impurità. Risciacquate le cozze, poi staccate quel filamento che fuoriesce, il bisso. Continuate a sciacquarle sotto acqua fredda e abbondante. Per le vongole invece vanno inmmessi per un paio di ore in acqua fredda perché piano piano spurghino la sabbia. Poi sciacquatele parecchie volte sotto l’acqua corrente per eliminare ultreriore sabbia.

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

Polpette di patate ripiene con provola

Polpette di patate ripiene con provola. Oggi facciamo un secondo adatto per tutta la famiglia, piaceranno ai più piccoli è ai grandi, facciamo le polpette di patate ripiene con provola e prosciutto cotto, gustosi e facile da realizzare. Basta avere a disposizione anche del purè avanzato che va, benissimo.

Polpette di patate ripiene con provola
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Inpasto

  • Farina 00 150 g
  • Lievito istantaneo per preparazioni salate 2 cucchiaini
  • Sale 1 pizzico
  • Pepe q.b.
  • Parmigiano reggiano 50 g

Ripieno

  • Provola 200 g
  • Prosciutto cotto 3 fette
  • Olio di semi di arachide (Per friggere) q.b.

Preparazione

  1. Procedimento per le polpette di patate ripiene:
    Lessare le patate e passarle nello schiacciapatate, in alternativa anche del purè che vi avanza.
    In una terrina unire le patate a purea, sale, pepe, parmigiano, lievito, e farina.
    Impastare cercando di ottenere un panetto morbido ma elastico.

  2. Sul piano di lavoro infarinato stendere il panetto e con un coppapasta ricavate dei dischetti.
    Su metà dei dischetti mettere un pezzettino di crudo ed un pezzettino di provola e ricoprire con gli altri dischetti sigillando bene i bordi e dando la forma di polpette.
    Mettere a scaldare abbondante olio di semi di arachidi e quando sarà caldo immergervi le polpette un po per volta .
    Fatele dorare da entrambi i lati, e fatele asciugare su carta assorbente.

  3. Servitele ancora calde e filanti, accompagnate le polpette di patate ripiene con provola con insalata mista.
    Le  polpette di patate ripiene con provola possono essere cotte anche in forno statico preriscaldato a 200 °C per circa 12/15 minuti.

  4. Polpette di patate ripiene con provola

Note

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

Treccia pan brioche a sei capi dolce o salata

Questa treccia pan brioche a sei capi dolce o salata è un’ ottima merenda per i bambini e può essere farcita con la nutella o la marmellata.
La potete preparare anche salata aggiungendo formaggio grattugiato, e prosciutto crudo grattugiato, e ottimo accompagnarlo con un antipasto.

treccia pan brioche a sei capi
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    2 giorni
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    10

Ingredienti

  • Farina Manitoba 1 kg
  • Latte 500 ml
  • Miele 2 cucchiai
  • Zucchero 150 g
  • Lievito madre (Oppure mezzo cubetto di lievito di birra) 150 g
  • Uova 4
  • Burro 150 g
  • Sale 1 pizzico

Preparazione

  1. La prima cosa da fare è rinfrescare il lievito madre, ora vediamo il procedimento.
    Prendete il panetto di lievito madre rinfrescatelo, prelevate 200 gr e lasciatelo lievitare per 4 ore.
    Trascorso queste ore riprendetelo e, aggiungete 300 gr di farina, 2 cucchiai di miele,150 ml di latte a temperatura ambiente amalgamate bene il tutto e lasciatelo lievitare per 4 ore.
     
    Quando sarà raddoppiato di volume mettetelo in una planetaria e aggiungete 700 gr di farina, 150 gr di zucchero, 4 uova, 150 gr di burro ammorbidito a temperatura ambienta , 300ml di latte appena tiepido (il latte versatelo un pò per volta fino ad ottenere un impasto morbido e sodo.
     Lascitelo lievitare per tutta la notte.
  2. Il giorno seguente togliete l’impasto dalla ciotola e trasferitelo su un piano di lavoro infarinato, dividerlo in 6 pezzi di uguale peso, formando dei salsicciotti lungh e incominciate a intrecciarla, mettelala su una teglia con carta forno e lasciatela lievitare fino al raddoppio del volume.

  3. treccia pan brioche a sei capi
  4. Spennelate la treccia pan brioche a sei capi dolce o salata con un tuorlo sbattuto e infornate in forno caldo a 180°C per 30 minuti.
     

Da saperete

La treccia pan brioche è stata preparata con lievito madre, con 3 impasti, e una lievitazione totale di 24 ore è intrecciata a sei capi.

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

Torta salata con formaggio e prosciutto

Torta salata con formaggio e prosciutto

Oggi faremo la torta salata con formaggio e prosciutto un’ottima idea per un aperitivo con gli amici o in qualsiasi momenti dell’anno.

torta salata con formaggio e prosciutto
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    45 minuti
  • Porzioni:
    8
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Ingredienti

  • Farina 00 300 g
  • Prosciutto cotto 100 g
  • Pecorino (grattugiato) 100 g
  • Provolone (grattugiato) 100 g
  • Olio 50 g
  • Uova 3
  • Lievito 1 bustina
  • Mandorle 30 g

Preparazione

  1. In una ciotola sbattete le uova con le fruste elettriche, unite l’olio di oliva, la farina, il formaggio pecorino grattugiato, il grana padano grattugiato, il provolone tagliato a dadini piccoli, il prosciutto cotto tagliato molto finemente, e per ultimo il lievito, amalgamate il tutto con una spatola, dovrete ottenere un impasto morbido.

  2. Imburrate uno stampo a forma che preferite rovesciate il composto livellatelo e spolverizzate la superfice con del formaggio grattugiato e scaglie di mandorle o se preferita potete sostituirle con noci triturati.
    Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 45 minuti.

  3. La  torta salata con formaggio e prosciutto sarà pronta quando avrà preso un bel colore dorata.
    Toglietela dal forno e lasciatela raffreddare, tagliatela a fette e servitela con i salumi, é buona sia tiepida che fredda, ottima per un aperitivo con gli amici.

  4. Ottima per una scampagnata con gli amici, comunque la potete preperare in qualsiasi periodo dell’anno.

Seguitemi

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

Torta di zucchine e riso alla sanremese

Oggi vi lascio questa deliziosa ricetta, La torta di zucchine, è una ricetta tipicamente di Sanremo Torta di zucchine e riso alla sanremese Si tratta di una torta di zucchine uova e riso, la sua particolarità è che va infornata a forno spento.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    8 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per il ripieno

  • Zucchine 1 kg
  • Parmigiano reggiano 100 g
  • Riso 100 g
  • cipolla 1/2
  • Uova 4
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Per la sfoglia

  • Farina 00 250 g
  • Olio di oliva 3 cucchiai
  • Acqua 50 ml

Preparazione

  1. Torta di zucchine e riso alla sanremese

    Lavate le zucchine, spuntatele alle estremità e poi tagliatele a dadini piccolissimi.
    Affettate sottilmente la cipolla e mettetela in un tegame e fatela soffriggere in 4 cucchiai di olio extravergine di oliva; levate quindi il recipiente dal fuoco, unite il riso, le zucchine, il parmigiano, le uova sbatture leggermente, sale e pepe.
    Con un cucchiaio di legno mescolate bene questi ingredienti in modo da amalgamarli.

     

  2. Mettete sulla spianatoia la farina, fate una fontana, porre al centro un pizzico di sale, 3 cucchiai di olio e impastate con 50 gr di acqua fredda de risulta dura aggiungere altra acqua o latte.
    Lavorate l’impasto, che deve restare piuttosto morbido, stendetela in una sfoglia il più sottile possibile.

  3. Prendete una tortiera di 28 cm, ungetela di olio e foderate il fondo ed i bordi con la sfoglia, versatevi il composto di verdure preparato e stendetelo bene; con la rimanente sfoglia coprite lo stampo unendo le due paste ai bordi.
    In una ciotola mettete un cucchiaio di olio e uno di acqua, emulsionateli bene con una forchetta e poi ungete la parte superiore della pasta; sempre con la forchetta bucherellatela,

  4. Mettete il recipiente in forno inizialmente freddo e cuocere la torta di zucchine e riso alla sanremese per un’ora a 180°C.
    E’ pronta quando la pasta risulterà dorata e si staccherà bene dal bordo della teglia, può essere servita sia calda che fredda.

Consiglio

In inverno si possono sostituire le zucchine con zucca gialla.

leggete anche le altre ricetta di torte salate

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

Pappa al pomodoro cucina Toscana

La pappa al pomodoro, è una zuppa a base di  pane raffermo e pomodoro, viene servito come primo piatto tradizionale della cucina Toscana. Un piatto povero, ma con il suo condimento saporito lo rende gustoso e squisito.

pappa al pomodoro cucina toscana
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    45 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Pane (raffermo tipo Toscano) 400 g
  • Pomodoro (a pezzi) 400 g
  • Brodo (vegetale) 1 l
  • Aglio 2 spicchi
  • Basilico 1 mazzetto
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • cipolla 1/2

Preparazione

  1. pappa al pomodoro cucina toscana

    Tagliate il pane raffermo (senza sale tipo Toscano oppure un pane con poco sale) a tocchetti sottili.
    Quindi sistemate il pane in una teglia e tostatelo per qualche minuto in forno preriscaldato a 200°.
    Toglietelo dal forno e lasciatelo intiepidire, sbucciate lo spicchio di aglio e strofinatelo sul pane.

  2. pappa al pomodoro cucina toscana

    In una padella fate riscaldare un filo d’olio extravergine d’oliva fate dorare uno spicchio di aglio e poi levatelo.

    Fate rosolare mezza cipolla tagliata molto finemente nello stesso olio che avete dorato l’aglio, quando la cipolla è ben cotta unite il pane tostato, fate insaporire qualche minuto, unite i pomodori tagliati a dadini mescolate bene e aggiungete del brodo caldo fino a ricoprire tutto il pane.

    Mescolate, salate, pepate e fate cuocere a fuoco basso per almeno 40 minuti, se necessario di tanto in tanto aggiungete il brodo caldo e mescolate.

  3. pappa al pomodoro cucina toscana
  4. A cottura terminata dovrete ottenere una zuppa abbastanza ristretta. Servite la vostra zuppa di pappa al pomodoro con delle foglie di basilico e abbondante olio extravergine di oliva.

Note

Questa zuppa di pappa al pomodoro della cucina Toscana  potete servirla calda durante l’inverno o fredda in estate, o tiepida nelle giornate primaverile e autunnale.

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

Gnocchi di semolino allo sbrinz

Gnocchi di semolino allo sbrinz

Un piatto sfizioso e facile da realizzare provate subito.. Ottimo sia freddo che caldo.

 

Gnocchi di semolino allo sbrinz
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Semolino 250 g
  • Latte intero 1 l
  • Uova 2
  • sbrinz 100 g
  • prosciutto cotto 120 g
  • Burro 120 g
  • Noce moscata pizzico
  • Sale pizzico
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Versate il latte in una casseruola, aggiungete la noce moscata, un pizzico di sale e una macinata di pepe.

    Portate a ebollizione a fuoco medio, togliete dal fuoco e aggiungete il semolino versandolo a pioggia.
    Rimettete la casseruola sul fuoco dolce e, sempre mescolando, fate cuocere 10 minuti.
    Togliete dal fuoco, incorporate le uova, 50 gr di burro e 50 gr di sbrinz.
    Tritate il prosciutto e mascolatelo al composto.
    Versatelo in una teglia bassa e imburrata, lisciate la superficie con la spatola leggermente unta di olio e fate raffreddare completamente.
    Preriscaldate il forno a 240°, ritagliate gli gnocchi con uno stampino taglia pasta tondo e disponeteli in una pirofila imburrata sovrapponendoli leggermente.
    spolverizzateli gli gnocchi con lo sbrinz e fiocchetti del burro rimasto.
    Fate gratinare in forno 10 minuti e servite i vostri gnocchi di semolino allo sbrinz e prosciutto.

Note

Spero che questa ricetta sia stata di vostro gradimento, se vi va seguitemi anche su fb e blog In cucina con marghe, per rimanere sempre aggiornati.