Tiramisù per Quanti modi di fare e rifare

Ringrazio infinitamente la Cuochina per avermi invitato a  partecipare a questa fantastica iniziativa e scelto il mio tiramisù come ricetta per il mese di Gennaio 2014. Io onestamente non sapevo quale ricetta scegliere essendo una new entry nel campo delle piccole cuoche. Sono molto emozionata, aprirò io le danze cucine quest’anno.

SONY DSC

Quindi … cuochine, fornitevi di cucchiai di legno eeeee … Rulli di pentoleeee!! Iniziamo!

Il tiramisù è uno dei dolci più richiesti dalla mia famiglia, e non solo. Il fatto di mettere i Pavesini al posto dei savoiardi è uno di quei piccoli cambiamenti delle ricette che mi ha trasmesso mia mamma e a sua volta una sua amica, quindi qui a casa lo abbiamo fatto sempre così e chi lo assaggia lo gradisce molto perché non si sente troppo il biscotto “pastoso” ma diventa un mix unico che si scioglie in bocca. Vi garantisco che è davvero un successone.

Chiacchiere a parte, anche io ho preparato la mia ulteriore versione del tiramisù mischiando un po’ diversi metodi, tipo quello del tiramisù senza albumi, ma ottenendo un dolce davvero buono. Ne sono davvero soddisfatta!

Anticipo i diversi metodi:

  • Utilizzo del pan di spagna al posto dei pavesini
  • Omettendo gli albumi
  • Montando i tuorli con lo zucchero con 3 cucchiai di acqua calda

Andiamo agli ingredienti:

  • 3 tuorli
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 250 gr di mascarpone
  • 200 ml di panna vegetale
  • liquore a piacere
  • 1 confezione di pavesini
  • una tazza di caffè non zuccherato
  • cacao amaro per spolverizzare
  • + 1/2 bicchiere di acqua da riscaldare
  • + pan di spagna
  • + 1 bicchiere di acqua calda con 4 cucchiaini di caffè solubile

Il giorno prima ho preparato il pan di spagna

Prima di preparare tutti gli ingredienti per la crema ho preparato una bella tazzona di caffè e in più ho preparato un bicchiere di acqua calda dove ho aggiunto il caffè solubile. Questo mi è servito per profumare ancora di più il caffè. Lasciamo raffreddare il tutto e una volta freddi li mischiamo.

Nel frattempo monto la panna vegetale per qualche minuto e poi la metto in frigo. Intanto metto a riscaldare mezzo bicchiere d’acqua (non a bollore) . Inserisco nella ciotola della planetaria i tuorli con lo zucchero e aziono a velocità medio-alta. Quando lo zucchero si è un po’ sciolto aggiungo piano 3 cucchiai di acqua molto calda, sempre con le fruste attive e lascio montare bene le uova.

[disclaim]Questo procedimento è stato modificato dopo esser riuscita a fare la pate a bombe. Si consiglia di usare il procedimento dello zucchero cotto ed evitare di usare i tuorli a crudo[/disclaim]

Ricordo che questo procedimento con la planetaria non è sempre adatto per dosi piccole. Non tutte le fruste delle planetarie arrivano a toccare il fondo del cestello con il rischio di non avere le uova montate bene. In questo caso è meglio utilizzare le classiche fruste elettriche.

Una volta che le uova sono montate aggiungiamo il mascarpone e mescoliamo eliminando eventuali grumi. Aggiungiamo il liquore (nel mio caso ho usato l’Amaretto di Saronno) e successivamente aggiungiamo la panna mescolando il tutto molto delicatamente.

20131027_103451

Tagliamo il nostro pan di spagna

20131027_102954

Adesso siamo pronti per assemblare il tutto.

All’interno della nostra pirofila “sporchiamo” la base con un leggerissimo strato di crema e cominciamo ad adagiare le fette di pan di spagna e con l’utilizzo della nostra bottiglia per bagne riciclata, inzuppiamo il nostro pan di spagna dei due caffè ormai tiepidi o freddi.

20131027_103924

 

Continuiamo il nostro giro con gli strati di crema e pan di spagna fino all’ultimo strato di crema che livelliamo e cospargiamo con del cacao amaro in polvere.

20131027_105307

 

Puliamo il bordo della pirofila e via in frigo!

20131027_105554

Che dire? Una delizia! Il pan di spagna morbidissimo! Le fette non erano molto spesse e inzuppate bene. Si scioglieva in bocca!

20131027_202001

 Ringrazio anticipatamente tutte le cuochine che hanno partecipato alla preparazione del proprio tiramisù personalizzato 🙂

 

Pufff! Ecco, lo sapevo! Per il troppo entusiasmo ho dimenticato di annunciare il prossimo incontro nella cucina di Marika con il

Tucèn ed fa’sol e ov

Alla prossima!

 

40 Comments

  1. Cara Laly,
    nel ringraziarti di cuore per l’ospitalità, la condivisione di questa ottima, golosissima ricetta del tiramisù, la Cuochina, Anna e Ornella ti augurano un fantastico 2014!! Che porti serenità, salute e ci ritrovi sempre insieme a preparare deliziose leccornie nella grande, allegra cucina sempre aperta di quanti modi di fare e rifare! Il prossimo appuntamento, il 6 di febbraio, sarà con Tucèn ed fa’sol e ov di Marika!
    A presto un abbraccio

  2. ……Direi un signor tiramis`…grazie di avercelo fatto fare e rifare e ti dico che con il pandispagna mi piace un sacco….buon 2014
    francesca

  3. Cara Laly grazie di avermi regalato questa ricetta !!!!!
    La mia famiglia ha gradito molto le varianti che mi hai proposto e credo che in futuro manterrò la tua ricetta con i paesini e la panna che prima non usavo ! !!!!
    Un bacione :-))

  4. Ciao!
    Questa tua ulteriore versione è davvero golosissima (come era la prima a dire il vero!!!), purtroppo non ho fatto in tempo a partecipare…. colpa delle feste… ma… la tua ricetta la terrò presente per le prossime volte… mi piace davvero! Complimenti!!!!

  5. Grazie Laly di averci ospitato offrendoci questa bellissima ricetta! E anche questa tua nuova versione è molto interessante, complimenti! Buona epifania, bacioni

  6. Fermo restando che il tiramisù è uno, ognuno ha la propria ricetta, io faccio sempre quello classico,quello vero, ma questa volta, siccome lo avevo già nel blog ho voluto farlo senza uova, è venuto un ottimo dolce al cucchiaio, ma non è il tiramisù…un caro saluto

    • Visto! Visto! Bravissima! Sicuramente un dolce a cucchiaio ad effetto con quei ciuffetti!Grazie per aver partecipato! :*

  7. Ho gradito la variante pavesini al posto dei savoiardi. E devo dire anche questa tua ultima versione è da provare.
    Buon anno!.

    • Sì, sì, i Pavesini sono ottimi, si sciolgono in bocca e la tua versione in coppa è splendida! Complimenti e grazie per aver partecipato! :*

  8. Golossisimo!
    Grazie per avermi spinta a farne una versione eretica, perchè era da tanto che volevo provare a farlo.
    A rileggerci presto tra ricette, pensieri e sorrisi!

    • La tua ricetta senza .. è fantastica! Dicevo appunto.. una manna dal cielo per chi è intollerante! Grazie per aver partecipato! :*

  9. lastufaeconomica

    Grazie per averci ospitate, il tiramisù è un dolce graditissimo dai miei, proverò anche la tua versione con la panna, buon anno, a presto.

    • Riciclo di panettone, grigliato e inzuppato di liquore al mandarino ohhh! Ma è una stupenda idea! Chissà che bontà! MMMM! Grazie per aver partecipato :*

  10. è stato un piacere essere ospiti da te e ringraziano anche in casa mia perchè di dolci ne faccio veramente pochi e con la scusa del nostro appuntamento lo hanno divorato. Bellissima anche questa tua versione di oggi!!! un bacione

    • Ele! Bellissima versione con riciclo di panettone! Poi yogurt, ricotta! insomma! Un capolavoro! Chissà che bontà! Grazie per aver partecipato! :*

  11. Grazie Laly per averci ospitato nella tua cucina, golosa anche la tua nuova versione con pan di spagna, alla prossima!

    • Ammapete! Hai preparato un tiramisù super goloso con l’aggiunta di crema pasticcera! Sublime! Grazie per aver partecipato :*

  12. Grazie Laly, la tua versione è fantastica, l’ho segnata perchè la panna unita al mascarpone deve essere paradisiaca..la prossima volta la preparerò di certo! A presto!

    • Ele bravissima! Anche tu hai riciclato il panettone e come non si può in queste feste! Ottimo la sostituzione della ricotta al posto del mascarpone e quelle scaglietet di cioccolato bianco … mmmmmmm!!! Ei! Non possiamo mangiare solo con gli occhi! 😛
      Grazie per aver partecipato! :*

  13. Ciao Laly!
    Buon Anno e Buona Epifania!
    Grazie per l’ ospitalità, anche se ho già due ricette di tiramisù nel mio blog, non ho potuto resistere alla tentazione di provare anche una terza!
    Putroppo i pavesini non esistono in Grecia e ho utilizzato i savoiardi. Ottima idea anche il pan di spagna, me lo provo sicuramente!
    Alla prossima!

    • Marina, quando ho letto “pasta bomba” mi sono spaventata, ma poi quando ho letto tutto il tuo tiramisù ho pensato che era davvero una bomba di gusto! Complimenti e grazie per aver partecipato! :*

  14. Ciao Laly,
    confermiamo le tue parole..
    “che dire? UNA DELIZIA!”
    Anzi due delizie: la prima versione e la seconda versione del tuo tiramisù.
    Complimenti e grazie della tua dolce ospitalità
    Un bacio e buon anno dalle 4 apine

    • Ma questo è un tiramisù con sorpresa! Bellissima versione! Davvero sorprendente! Grazie per aver partecipato! Baci a tutte le apette! :****

  15. è un super tiramisù…
    complimenti e buon anno.

  16. mi alletta anche questa proposta! con il pds da provare!

  17. Carissima Laly grazie per avermi fatto scoprire questa fantastica ricetta, ci credi non avevo mai fatto prima il tiramisù!!! una cremosità infinità, si scioglie in bocca!!!!straordinaria la dritta dei pavesini, diventano tutt’uno con la crema, s’inzuppano ma non si sfaldano, non si sentono proprio!!!! complimenti!!!! Ti ringrazia anche il mio piccolino che ne ha mangiato mezza teglia .-)
    Felice 2014.
    A presto ….

  18. wow!! una vera bontà!! che bello il tuo blog , complimenti 🙂

  19. Ciao Laly! e si una delizia!! io sempre fatto con savoiardi e al massimo con pandoro!! mai con pavesini o pandispagna!!!

    Grazie!!! xk con la scusa del contest ho mangiato il tiramisù!!! che ahimè faccio poco….ehehehe ma quando lo preparo dura poco!!!

  20. Ho apprezzato tantissimo l’idea di invertire il procedimento e credo che anche le varianti inserite qui le proverò appena possibile…come l’idea di montare i tuorli con l’acqua calda…
    Un abbraciio!!

    • Anche la tua versione era ottima! Sì, il procedimento inverso fa risparmiare un po’ di pulizia e di attrezzi! Un abbraccio a te! Grazie per aver partecipato!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.