Gli spaghetti con le mandorle tostate alla Peppina: un primo saporitissimo, veloce e semplice da preparare.

INGREDIENTI PER GLI SPAGHETTI ALLE MANDORLE TOSTATE ALLA PEPPINA

Per 4 pers.

400 gr. di spaghetti

80 gr. di mandorle tostate

400 gr. di pomodorini

Peperoncino (a piacere)

5 cucchiai di olio evo

Due spicchi di aglio

Prezzemolo

Sale

PROCEDIMENTO

Tritare grossolanamente le mandorle, e lavare i pomodorini. In una larga padella far rosolare in olio: gli spicchi di aglio tritati, il peperoncino e 50 gr. di mandorle.

Aggiungere i pomodorini tagliati a pezzi, salare e lasciar cuocere 5 min.

Nel frattempo lessare gli spaghetti al dente, scolarli e versarli in padella con 3-4 cucchiai di acqua di cottura, spadellare due min. Servire gli spaghetti con le mandorle tostate alla Peppina cosparsi con prezzemolo tritato e le rimanenti mandorle. BUON APPETITO

CURIOSITA’

Il peperoncino

Fin da tempi antichissimi, il peperoncino è un condimento molto popolare e presente nella dieta di popolazioni molto diverse e lontanissime tra loro nel tempo e nello spazio, un successo che si spiega non solamente a causa delle sue proprietà organolettiche ma che ha come elementi fondanti le proprietà benefiche di questa bacca sulla salute.
Quattro composti del peperoncino, tra cui iflavonoidi e i capsaicinoidi, hanno un effetto antibatterico, cosicché cibi cotti col peperoncino possano essere conservati relativamente a lungo.  Questo spiega anche perché più ci si sposta in regioni dal clima caldo, maggiore sia l’uso di peperoncino ed altre spezie. I peperoncini sono ricchi in vitamina C e si ritiene abbiano molti effetti benefici sulla salute umana, purché usati con moderazione ed in assenza di problemi gastrointestinali. Alcuni medici ne consigliano l’assunzione fino a cinque volte la settimana anche ai bambini dai 7 ai 16 anni. Il peperoncino ha un forte potere antiossidante, e questo gli è valso la fama di antitumrorale. Inoltre, il peperoncino si è dimostrato utile nella cura di malattie da raffreddamento come raffreddore, sinusite e bronchite, e nel favorire la digestione.

0 comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*