Ricetta tipica siciliana, piatto povero dai tempi del dominio spagnolo. prendevano le sembianze della sogliola che i nobili spagnoli chiamavano “lenguado” e i poveri che non potevano permettersele li imitavano cucinando le sarde aperte a libro. Da qui sarde a lenguado, sarde a sogliola ovvero sarde allinguate.
sarde-allinguate
Pulire, lavare e aprire a libro le sarde. In una scodella mescolare aceto bianco, sale, (io aggiungo un pò di acqua per attenuare il sapore forte dell’aceto) immergervi le sarde e lasciarvele in’infusione in frigo un paio d’ore. Poi sgocciolarle , asciugarle su carta cucina, passarle nella farina di semola di grano duro e friggere in abbondante olio. Salare. Servire calde. BUON APPETITO

Commenti disabilitati su SARDE ALLINGUATE