Lo squisito risotto agli asparagi curcuma e pancetta, un ottimo primo piatto con il quale si ottiene sempre successo a tavola.

risspekaspa1

INGREDIENTI PER IL RISOTTO AGLI ASPARAGI CURCUMA E PANCETTA

Per 4 pers.

500 gr. di asparagi

300 gr. di riso Arborio

100 gr. di pancetta

Un terzo di cucchiaino di curcuma

Uno scalogno

Due litri di brodo vegetale

Tre cucchiai di olio evo

1/2 bicchiere di vino bianco secco

Sale e pepe q. b.

Per mantecare:

4 cucchiai di parmigiano e una grossa noce di burro

PROCEDIMENTO

Pulire e lavare gli asparagi, lessarli al dente in acqua salata. Scolarli e tenere da parte le punte per la decorazione del risotto, il resto tagliarlo a rondelline. In un tegame far rosolare piano in olio lo scalogno tritato, aggiungere i dadini di pancetta e lasciar insaporire due min. Versarvi il riso, farlo tostare, sfumarlo con il vino. Aggiungere le rondelle di asparagi e iniziare a bagnare con il brodo bollente. Mescolare in continuazione e unendo brodo man mano che il precedente si asciuga. A metà cottura unire la curcuma sciolta in un po’ di brodo. Portare a cottura, aggiustare di sale se ce ne fosse bisogno, pepare. Mantecare con il burro e parmigiano, spegnere e lasciar riposare 3-4 min. prima di servire. Decorare il risotto agli asparagi curcuma e pancetta con le punte di asparagi tenute da parte. BUON APPETITO

risspekaspa2 CURIOSITA’

CURCUMA

In India è conosciuta ed utilizzata da almeno 5.000 anni, come medicina, spezia e anche colorante; botanicamente parlando, la curcuma appartiene alla famiglia delle Zingiberacee. Si tratta di piante erbacee, perenni, dotate di rizoma e coltivate prevalentemente nelle regioni tropicali. La pianta della curcuma è caratterizzata da foglie lunghe a forma ovale, mentre i fiori sono raccolti in spighe. Il suo nome deriva dalla lingua persiana-indiana e precisamente dalla parola Kour Koum, che significa zafferano; infatti la Curcuma è anche nota col nome di Zafferano delle Indie. I suoi rizomi, che sono la parte della pianta che contiene i principi attivi, o droga, vengono fatti bollire per parecchie ore e fatti seccare in grandi forni, dopodiché vengono schiacciati fino ad ottenere una polvere giallo-arancione che viene comunemente utilizzata come spezia nella cucina del Sud Asia.

2 Commenti

2 Commenti su RISOTTO AGLI ASPARAGI CURCUMA E PANCETTA

I Commenti sono chiusi.