Ottimo primo piatto le penne ai broccoletti, saporiti e gustosi.

INGREDIENTI PER LE PENNE AI BROCCOLETTI

Un chilo di broccoletti

400 gr. di penne

Due spicchi di aglio

Due filetti di acciuga  sotto olio

Peperoncino a piacere

5 cucchiai di olio evo

Sale q.b.

PROCEDIMENTO

Mondare e dividere in cime i broccoletti, lavarli. Lessarli in acqua salata, quando sono ancora al dente unire le penne. Cuocere al dente. Nel frattempo in una padella far rosolare in olio gli spicchi di aglio tritatissimi, unire i due filetti di acciuga a pezzettini e  il peperoncino, quando le acciughe si saranno sciolte versarvi la pasta scolata con i broccoli, far saltare un paio di minuti e servire le penne ai broccoletti ben calde.


CURIOSITA’

I BROCCOLETTI

broccoletti sono un ortaggio simile al broccolo, dal quale in effetti vengono ottenuti per incrocio con il kai-lan, una qualità cinese. Quest’ultimo è un ortaggio simile, dal punto di vista morfologico, a un lattuga con foglie carnose, nonché gambi e steli allungati e sottili: il kai-lan è una varietà di cavolo cinese probabilmente originaria dell’Est dell’Asia. Dal punto di vista morfologico i broccoletti sono del tutto simili al più classico broccolo verde, tuttavia hanno cime più piccole e anche gli steli che si diramano dal gambo sono più sottili e flessibili, rispetto a quelli del vero e proprio broccolo. I broccoletti sono un ortaggio che si può mangiare in tutte le sue parti, perché la porzione coriacea è davvero ridotta: questa caratteristica li rende tra gli alimenti che producono meno scarto in cucina. Si consumano inoltre sia crudi che cotti: sono ottimi ingredienti per una insalata, ma anche per una minestra o un arrosto. Freschi, inoltre, sono gustosi anche come ingrediente di un fresco pinzimonio. Sono ortaggi poco calorici, una porzione da 100 g apporta circa 30 kcal e, per tale motivo, sono adatti a coloro che stanno seguendo un regime dietetico ipocalorico a scopo dimagrante. L’elevato contenuto di fibra alimentare, inoltre, favorisce il raggiungimento del senso di sazietà.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*