Ormai famose dappertutto, chi non ha mai mangiato o sentito parlare di pane e panelle? Mentre nel palermitano aggiungono prezzemolo tritato all’impasto, nel trapanese sono semplicemente fatti così:
panelle1
Sciogliere 500 gr. di farina di ceci in 1500 ml. di acqua fredda, aiutandosi con una frusta e non lasciando grumi, salare e mettere in un tegame a cuocere, sempre mescolando come per la polenta. Quando inizia ad addensarsi cuocere almeno altri 10-15 min. Inumidire uno stampo da plum cake e versarvi il composto, livellare e lasciar raffreddare almeno 8 ore coperto con un telo da cucina bagnato e strizzato, non mettere in frigo. Passato questo tempo, sformare su un tagliere a metà diagonalmente e affettare con uno spessore di 1/2 cm. ( io per velocizzare l’affetto con le grigliette dell’affetta uovo sodo. Friggere e far dorare in abbondante olio di arachidi ben caldo, far scolare dell’unto in eccesso. servire calde cosparse con sale e pepe………oppure in mezzo a un panino. Saranno come le ciliegie una tira l’altra.
panelle2

Commenti disabilitati su PANELLE