Si ottiene una saporita e salutare minestra di pasta e piselli secchi con pochissimi ingredienti.

INGREDIENTI PER LA MINESTRA DI PASTA E PISELLI SECCHI

Per 4 pers.

300 gr. di piselli secchi

200 gr. di pastina a piacere ( io ho usato i risoni )

Una cipolla

Del buon olio evo

Pepe e sale

Procedimento

 

In una pentola antiaderente versare i piselli, la cipolla tritata e due litri e mezzo di acqua fredda, non salare. Portare a bollore e lasciar cuocere a fuoco medio fino a quando i piselli sono disfatti e ridotti quasi a crema. Se occorre aggiungere altra acqua calda e unirvi la pastina, salare, portare a cottura mescolando spesso perche i piselli una volta cotti, tendono ad attaccare. Servire la minestra di pasta e piselli secchi con un giro di buon olio evo a crudo e una macinata di pepe. BUON APPETITO.


CURIOSITA’

I PISELLI SECCHI

Il re Sole era particolarmente ghiotto di piselli secchi, tanto che raccomandava ai cuochi di corte di avere sempre grandi scorte di piselli secchi. Si narra che faceva servire zuppa di piselli ad ogni nuovo collaboratore che veniva a prestare la sua opera alla corte di Francia. Il Re Sole si faceva un’idea del carattere della persona osservando se i piselli erano o no di gradimento.

Fra i saporiti legumi, i piselli sono i più facilmente tollerati anche da chi soffre di meteorismo e colite e ha qualche problema a consumare fagioli o ceci. Debbono essere brillanti e possibilmente provenienti dalla raccolta dell’anno precedente. Punta d’eccellenza del mercato biologico, i piselli secchi si conservano al buio e in un posto fresco, lontano da fonti di calore. Molto spesso sono nella forma di piselli spezzati, molto versatili in cucina. I piselli secchi sono una fonte di proteine vegetali facilmente assorbibili e sono ricchi di fosforo, potassio, sodio, magnesio e ferro. Abbondano anche le fibre, che aiutano le funzioni intestinali e sono una buona arma nel controllo dei lieviti di glucosio e colesterolo nel sangue. Hanno un’eccellente quantità di vitamina B9, per cui sono particolarmente indicati durante la gravidanza.

 

Tratto da cucinanaturale.it

 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*