L’insalata americana Waldorf è nata come contorno ma io la servo come antipasto. Molto buona, gustosa e fresca.

INGREDIENTI PER L’INSALATA AMERICANA WALDORF

Per 4 pers.

200 gr. di sedano tenero

200 gr. di mele Granny Smith (quelle verdi)

50 gr. gherigli di noci più quelle per definire

150 gr. di maionese

Un cucchiaio di miele

100 gr. di yogurt bianco ( ottimo il greco )

Sale e pepe

PROCEDIMENTO

In una ciotola mescolare: la maionese, lo yogurt, il miele, sale e pepe. Lavare e asciugare il cuore del sedano ( più tenero ), tagliarlo a tocchetti e metterlo in una ciotola, unire le mele granny smith  (più acidule) tagliate a dadini e i gherigli di noci tritate grossolanamente, aggiungere alla maionese e mescolare bene. Versare l’insalata americana Waldorf in un piatto di portata, decorare con le noci e servire bella fresca. BUON APPETITO

CURIOSITA’

MELE GRANNY SMITH

Le mele contengono discrete ma equilibrate quantità di vitamine (C, PP, B1, B2, A) e sali minerali (potassio, zolfo, fosforocalcio , magnesio, sodio, ferro). I valori di questi elementi possono variare nelle oltre 1000 qualità oggi presenti sul mercato internazionale. Questo frutto deve le sue numerose proprietà ai princìpi attivi in esso contenuti. Contengono fruttosio, uno zucchero a basso indice glicemico, che mantiene relativamente costante la glicemia e che può essere consumato con moderazione anche dai soggetti diabetici. Grazie al buon contenuto in fibre ed acido ossalico, la mela ha proprietà sbiancanti e masticata a lungo al termine di un pasto pulisce i denti.La mela contiene inoltre acido malico (circa 0,6-1,3 grammi) che ne determina il suo sapore lievemente aspro e che facilita la digestione. Se consumata cruda ha un’azione astringente, mentre mangiata cotta ha spiccate proprietà lassative grazie all’azione delle fibre a della pectina in essa contenute. La pectina, riduce l’assorbimento di colesterolo per cui il consumo di mele è particolarmente consigliato a chi soffre di ipercolesterolemia. Visto che buona parte della fibra è contenuta nella buccia, sarebbe buona regola mangiare il frutto intero senza sbucciarlo. Attenzione però alla provenienza del frutto visto il massiccio impiego di sostanze chimiche impiegate in agricoltura, specie nei paesi in via di sviluppo (Cina e Argentina in primis).

 

Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/tabelle-nutrizionali/mele-granny-smith.htm

 

 

 

Commenti disabilitati su INSALATA AMERICANA WALDORF