La frittata di asfodelo selvatico: una pianta spontanea di cui i nostri terreni ne sono pieni, dal sapore dolce. lo si può raccogliere nei prati oppure come me, comprare nei mercatini rionali, dove c’è sempre qualche vecchietto con il suo banchetto di erbe spontanee.

INGREDIENTI PER LA FRITTATA DI ASFODELO SELVATICO

Per 4 pers.

Una ventina di ciuffi di asfodelo

8 uova

Sale e pepe q. b.

Olio evo

PROCEDIMENTO

Eliminare da ogni ciuffo di asfodelo tutte le foglie esterne filiforme.

Alla fine dovrà rimanere solo il tubercolo centrale. infatti va raccolto quando ancora non ha iniziato a fiorire.

Man mano che si puliscono immergerli in una bacinella con acqua.

Lessarli in acqua bollente salata per 5 min. Scolarli bene e farli rosolare in 4 cucchiai di olio in padella. In una ciotola sbattere le uova con sale e pepe, versarle in padella sull’asfodelo e cuocere la frittata da ambedue i lati. Servire la frittata di asfodelo selvatico, ben calda. BUON APPETITO

CURIOSITA’

L’ASFODELO

Pianta annuale bulbosa vegetante sin dall’inizio dell’inverno e fioriture da marzo a maggio, secondo l’altitudine. Presenta foglie lineari lunghe ed acuminate tutte basali, con stelo fiorale emergente nel centro del cespo. 1 tuberi di asfodelo per il loro elevato contenuto in amidi, sono assimilabili ai tuberi di patata, con gusto però più dolciastro. Anche se non di uso domestico, i tuberi essiccati sono utilizzati industrialmente per la preparazione della fecola di patate nella proporzione 1:3 (1 asfodelo e 3 patate). L’Asfodelo ha una lunga tradizione popolare. I tubercoli sono commestibili e sono stati usati come alimento durante le carestie e la prima guerra mondiale. I pricipi attivi in essi contenuti sono carboidrati, adatti anche per la panificazione, glucosidi e piccole quantità di alcaloidi, che ne sconsigliano l’impiego terapeutico per uso interno.
Applicato in cosmesi, come topico emolliente, rinfrescante e decongestionante per le pelli irritate, per schiarire le efelidi, per gli eritemi e scottature solari. Sembra che i fitoestratti siano lenitivi per i danni causati dalla psoriasi.
Era impiegato anche come diuretico ed anticatarrale. Il carbone ottenuto dai fusti della pianta ha proprietà assorbenti utile nelle terapie tossicologiche.

Commenti disabilitati su FRITTATA DI ASFODELO SELVATICO