Le farfalle con tonno e piselli: un primo piatto dal sapore delicato, semplice da preparare e molto buono.

INGREDIENTI PER LE FARFALLE CON TONNO E PISELLI

Per 4 pers.

400 gr. di pasta farfalle

50 gr. di burro

200 gr. di piselli

Una piccola cipolla

Due tuorli

250 gr. di panna da cucina

200 gr. di tonno sotto olio

Sale e pepe

Parmigiano grattugiato

PROCEDIMENTO

Fare stufare nel burro: i piselli con la cipolla tritata, fino a quando saranno teneri, salare e pepare. Nel frattempo in una ciotola sbattere i due tuorli con la panna, unire il tonno sgocciolato e sbriciolato, versare il tutto nei piselli e  lasciare addensare mescolando, aggiustare di sale e pepe. Intanto si saranno lessate le farfalle, scolare e condire con il condimento. Servire le farfalle con tonno e piselli accompagnate da parmigiano. BUON APPETITO

 CURIOSITA’
PISELLI
I piselli sono costituti dal 78% da acqua, 5,50% da zuccheri, 5% da fibre, proteine, carboidrati e, in piccolissima percentuale, da ceneri; i minerali sono invece calcio, sodio, fosforo, potassio, ferro, magnesio, zinco, selenio, rame e manganese.
Buona la presenza di vitamine: vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, E, K e J; questi gli aminoacidi: acido aspartico e glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, isoleucina, leucina,
lisina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano e valina.
I piselli, come le fave, sono i legumi il cui consumo più si adatta a quei soggetti affetti da problemi di meteorismo e di colite e che non possono quindi consumare fagioli e ceci. La presenza di vitamina C contribuisce a rafforzare le difese dell’organismo mentre il potassio in essi contenuti ha proprietà diuretiche.
L’acido folico e la vitamina B6 invece apportano benefici all’apparato cardiovascolare mantenendolo quindi in salute cuore e vasi sanguigni; studi recenti hanno dimostrato che il consumo di piselli aiuta a tenere bassi i livelli di colesterolo “cattivo” ( LDL) nel sangue e contribuisce a tenere sotto controllo la glicemia.
La clorofilla presente nei piselli stimola l’organismo nella produzione di globuli rossi ed apporta benefici al sistema immunitario; grazie all’alto contenuto di sali minerali i piselli hanno anche proprietà rimineralizzanti.
La raccolta dei piselli destinati all’essiccazione avviene quando il baccello non è ancora completamente secco, questo per evitare che durante la raccolta i chicchi cadano e si disperdano; i piselli secchi sono ricchi di ferro, zinco, magnesio e sono molto più energetici rispetto a quelli freschi.
Grazie a queste proprietà i piselli secchi vengono utilizzati in caso di affaticamento, di debolezza, in convalescenza e nella crescita come cibo rivitalizzante ed energetico; sono inoltre utili in caso di
stitichezza.
Ogni 100 grammi di piselli freschi si ha una resa calorica pari a 70 calorie.

Commenti disabilitati su FARFALLE CON TONNO E PISELLI