Crea sito

Mese: Maggio 2014

SEMPLICEMENTE FRISELLE AL POMODORO

| pane

La frisella salentina ha origini antichissime che si perdono oltre 3000 anni fa ai bordi di navi fenice cariche di merci…e di quelle scure ciambelle di pane di grano biscottato. I marinai le inzuppavano nell’acqua di mare e le condivano con olio d’oliva. L’impasto delle friselle, composto da farina, lievito, sale e acqua è portato a lievitazione in piccoli panetti e successivamente cotto. Prima che si raffreddi, il prodotto viene spaccato in due e sottoposto ad una ulteriore e lunga cottura ( biscottatura ) per consentirne una lunga conservazione.
frisellesalentine
Quando si mangia, la frisella deve “rozzulare” sotto i denti. Morbida si, ma anche croccante. La ricetta tradizionale è semplice: mettere un po’ di acqua in un piatto fondo e immergervi la frisella capovolta per 2-3 min. Sgocciolarla e disporla in un piatto, strofinarla con uno spicchio d’aglio, mettervi sopra dei pomodori a fette o mezzi pomodorini, condire con olio, sale, pepe e origano. Far riposare 5 min. e servire.

Commenti disabilitati su SEMPLICEMENTE FRISELLE AL POMODORO

CHAYOTE FRITTO (CUCUZZA CENTENARIA O SPINOSA)

| Verdure

Il Chayote è un ortaggio che appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee: meloni, cetrioli zucche gialle.
In Sicilia è conosciuta come cucuzza centenaria per l’abbondanza dei suoi frutti.
cucuzzacintinara1
Tagliare a fette spesse 1 cm. la cucuzza, munirsi di un paio di guanti spessi per farlo perchè molto pungenti.
cucuzza-cintinara3
Sbucciarle e friggere in olio abbondante e caldo. Salare alla fine e servire calde.

Commenti disabilitati su CHAYOTE FRITTO (CUCUZZA CENTENARIA O SPINOSA)

GIRANDOLINE ALLA MARMELLATA

| Dolci

Quando prende la voglia di qualcosa di dolce o per la merenda dei bimbi, ecco la soluzione veloce e golosa.
girandole-alla-marmellata
Stendere la pasta sfoglia in un rettangolo, spalmare con marmellata alle ciliegie. Arrotolare a salame, tagliare a fette spesse 1cm. e mezzo, disporle su placca con carta forno e spennellare con sciroppo di zucchero (sciogliendo 1 cucchiaio di zucchero in 1/2 tazzina di acqua. Infornare a 200° per 15-20 min. o fino a doratura. BUON APPETITO

Commenti disabilitati su GIRANDOLINE ALLA MARMELLATA

MIA TORTA TIRAMISU’

| Dolci

miatortatiramisù
Ho preparato un pan di spagna con 4 uova, 200 gr. di zucchero, 100 gr. di fecola, 100 gr. di farina 00 e 1 bustina di lievito (meglio se preparato 1 giorno prima e lasciato a riposare). Poi con 1 coltello ho tolto la crosticina laterale e quella superiore, tagliato in 2 dischi. Foderato uno stampo a cerniera con carta forno, anche i bordi e vi ho sistemato il primo disco, bagnato con un pennello ben bene, di caffè freddo poco zuccherato e mescolato con marsala, (le dosi del liquore a piacere). Poi montato 5 tuorli con 5 cucchiai di zucchero, incorporato 500 gr. di mascarpone e 3 albumi a neve fermissima montati con 1 pizzico di sale. Ho versato metà di questa crema sul pan di spagna, coperto con il secondo disco, bagnato per bene anche questo e versato la rimanente crema. Cosparso con cacao e messo in freezer almeno 8 ore. Tirare fuori 2 ore prima di servire e tenere in frigo. BUON APPETITO

Commenti disabilitati su MIA TORTA TIRAMISU’

SFOGLIE ALLE FRAGOLE

| Dolci

Questa è stata l’ottima idea di momento di crisi d’astinenza da dolce. Avendo in casa tutti gli ingredienti mi sono messa all’opera con eccellente risultato, anzi oltre le aspettative.
sfogline-alle-fragole2
Lavare e tagliare a pezzetti 300 gr. di fragole, cospargere con 1 cucchiaio abbondante di zucchero a velo, mescolare e lasciar riposare per 15 min.
sfogline-alle-fragole4
Nel frattempo preparare una crema pasticcera con 1/2 litro di latte e lasciar raffreddare. Quando sarà ben fredda unirvi le fragole ben scolate dal succo che si è formato. Tagliare a rettangoli 6×4 cm. la pasta sfoglia. Cuocere in forno per circa 12 min. a 200°. Quando saranno freddi distribuirvi la crema con le fragole su metà rettangoli, coprire con l’altra metà, spolverizzare con zucchero a velo e decorare con mezze fragole.
sfogline-alle-fragole1
sfogline-alle-fragole3

Commenti disabilitati su SFOGLIE ALLE FRAGOLE

SPAGHETTI AL NERO DI SEPPIA

| Primi

pasta-al-nero-di-seppia1
Pulite accuratamente 500 gr. di seppie e tagliarle a pezzetti. Mettere da parte le vescichette dell’inchiostro. Fare scaldare in una larga padella 4 cucchiai d’olio di oliva, unirvi un trito di 2 spicchi d’aglio e un ciuffo di prezzemolo. Fare insaporire qualche istante e unirvi le seppie. Far rosolare, salare, pepare e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco. Aggiungere le vescichette d’inchiostro e 500 gr di pomodori maturi frullati. Cuocere a fiamma bassissima e coperti, almeno un’ora.Qualche minuto prima di spegnere. Condirvi 400 gr. di spaghetti. BUON APPETITO

Commenti disabilitati su SPAGHETTI AL NERO DI SEPPIA

PEPERONCINI DOLCI RIPIENI

| Verdure

peperoncini ripieni dolci
Mescolare mollica di pane raffermo sbriciolata con: mandorle spezzettate, uvetta, prezzemolo, sale, pepe, 1 spicchio d’aglio tritato, 4-5 pomodorini tagliuzzati, 1 uovo, 1 cucchiaio d’olio, pecorino primizio a pezzettini piccolissimi. Con questo composto ho riempito i peperoncini e cotti in padella con un filo d’olio. Si possono cuocere anche nel forno. BUON APPETITO

Commenti disabilitati su PEPERONCINI DOLCI RIPIENI

ZEPPOLE SICILIANE, SALATE CON L’ACCIUGA

| Frittelle salate

zeppole-salate-zafferana1
Sciogliere 25 gr. (un cubetto) di lievito di birra in poca acqua tiepida, versare su 500 gr. di farina di semola di grano duro iniziando a impastare con energia unendo altra acqua tiepida e 1/2 cucchiaino di sale ( in tutto circa 350 ml. ) deve risultare molto morbido. Coprire e lievitare 2 ore. Nel frattempo pulire delle acciughe salate e tagliarle a pezzetti. In un tegame far riscaldare olio di semi. Ungersi le mani con olio, prendere un pezzetto di pasta per volta ( grande come una grossa noce ) mettervi al centro un pezzetto d’acciuga, chiudere e friggere. Far scolare dell’unto su carta cucina e servire calde.

3 Commenti