Spaghetti di zucchina alla puttanesca

Gli spaghetti di zucchina stanno andando alla grande in parecchie cucine, ma sono facilissimi da riprodurre a casa propria, in svariate salse e condimenti. Potete portarli a tavola come primo piatto, con un bel pesto o un sugo come questo che vi presento; oppure condire a crudo con olio, sale, aceto e menta; o ancora, potete marinarli in una soluzione a base di limone, con erbette fresche, e servirli a nidi per contorno. Insomma, si prestano davvero a tantissime ricette!

I vantaggi? Oltre ad essere buonissimi, sono incredibilmente light, salutari, adatti a vegani e vegetariani, e velocissimi da fare. Vediamo allora subito come prepararli!

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 5 zucchine grandi
  • 50 g di olive verdi o nere
  • 12 capperi dissalati
  • 700 ml di passata di pomodoro o di polpa fine a pezzetti *
  • 1/2 cipolla dorata
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale
  • olio evo
  • prezzemolo fresco
  • basilico fresco
  • pepe 4 stagioni
  • peperoncino

*Normalmente vi consiglierei di usare i pomodorini freschi, così come vuole la ricetta base della puttanesca, ma in questo caso concedo passata o polpa fine in quanto le zucchine rilasceranno già di loro acqua durante la breve cottura in padella, e perciò utilizzando il ciliegino rischiate di avere……..un guazzetto!

Iniziate soffriggendo in padella cipolla tritata e aglio schiacciato con poco olio evo. Appena dorati, aggiungete il pomodoro e sfumate col vino appena arriva a bollore. Aggiungete ora capperi, olive denocciolate e tagliate a rondelle non sottili, una spolverata di pepe, una di peperoncino, prezzemolo fresco tritato e qualche foglia di basilico intera. Coprite e lasciate cuocere per venti minuti a fiamma minima.

Passate alle zucchine! Ovviamente sarà molto più facile fare gli spaghetti se avete una spiralatrice, ovvero uno strumento che tagli e affetti le vostre verdure in svariati modi diversi. Se non ne avete una e volete acquistarla, vi consiglio di cliccare sul link di seguito: io l’ho comprata e me ne sono innamorata!

https://www.amazon.it/Kuuk-Tagliaverdure-spirale-generazione-plastica/dp/B017VXIN3Y/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1499679199&sr=8-1&keywords=kuuk+tagliaverdure

Se invece non avete la spiralatrice e avete a disposizione delle zucchine belle lunghe, potete tagliarle con la mandolina nel senso della lunghezza, e poi farne una julienne sottile; o, perchè no, tagliarle poi della larghezza di 1 cm e farne delle fettuccine!

Finito il tempo del sugo, togliete l’aglio e aggiustate di sale, poi immergete le zucchine nella padella e alzate un po’ la fiamma. Mescolate finchè non siano ben amalgamate e, se occorre, aggiungete acqua a piccole dosi, magari con l’aiuto di una tazzina da caffè. Proseguite la cottura saltando le zucchine per 5 minuti ed assaggiate. Io le gradisco un po’…..al dente, perciò dopo 5 minuti spengo e servo. Se le preferite con una consistenza più morbida, potete proseguire la cottura per altri 3 minuti.

Ecco a voi…gli spaghetti di zucchine serviti in tavola!

 

 

Precedente Schiacciata in padella con alici, fiori di zucca e prezzemolo Successivo Crostata di spaghetti al formaggio filante