Spaghetti con branzino in bisque limonata

Gli spaghetti con branzino in bisque limonata sono un primo piatto di quelli da fare per accentuare il meraviglioso sapore del buon pesce fresco. La bisque, o fumetto, è infatti composta dagli scarti del pesce, da cui si sprigiona tutto il sapore del mare. Il limone, poi, permette una nota agrumata da veri intenditori: insomma, un piattino delicato e gourmet per gli amanti dei primi piatti di pesce e non!

Ingredienti:

  • 300 g di spaghetti alla chitarra
  • 1 branzino
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • sale
  • 2 limoni
  • 12 olive nere
  • 8 frutti di cappero
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cipolla dorata
  • pepe bianco
  • prezzemolo fresco
  • olio evo

Puliamo e sfilettiamo il branzino. Tritiamo i capperi, le olive, mezza cipolla e teniamo da parte. Tutti gli scarti del pesce andranno in una casseruola, assieme ad un litro d’acqua, due cucchiai rasi di concentrato di pomodoro, un cucchiaino di sale, mezza cipolla dorata, il succo e la scorza di un limone. Portiamo a bollore e lasciamo sobbollire per mezzora. Allo scadere, filtriamo per 2 volte il fumetto in un colino a maglie strettissime, meglio ancora se foderato con un canevaccio pulito. Riportiamo a bollore e frustiamo assieme un cucchiaino di amido di mais (o di farina semplice), in modo che addensi appena. La bisque è pronta, passiamo perciò al pesce.

Mettiamo a bollire intanto la pasta in abbondante acqua salata.

In un wok o una padella capiente, mettiamo l’aglio schiacciato, capperi, olive e cipolla. Aggiungiamo un generoso filo d’olio e accendiamo la fiamma ad alta. Sfumiamo col vino e aggiungiamo il branzino a filetti. Saltiamo bene per qualche minuto e aggiungiamo a mestolate la bisque, una bella manciata di prezzemolo tritato e una spolverata di pepe bianco. Assaggiamo e insaporiamo.

Intanto, il branzino si sarà spezzettato un po’.

Scoliamo gli spaghetti due minuti prima del tempo e finiamo di cuocerli in padella, facendo assorbire loro la bisque. Aggiungiamo il succo di un intero limone, un filo d’olio evo ulteriore e saltiamo fino ad ottenere degli spaghetti morbidi ma al dente, ed un sughetto liscio e saporito.

Serviamo subito a tavola, con prezzemolo fresco tritato al momento. Ecco a voi il piatto finale!

Se volete replicare la decorazione di finto caviale, cliccate sul link di seguito!

Perle di finto caviale

Precedente Lasagna ai carciofi Successivo Tiramisù senza uova con gocce di cioccolato