Spaghetti alla chitarra con salsa ricca di branzino

Gli spaghetti alla chitarra con salsa ricca al branzino è un primo piatto creato per accostare e fondere insieme i nostri migliori (a mio gusto) sapori mediterranei: frutti di cappero, olive verdi, branzino, un tocco di datterino, limoni dalla splendida Sicilia, basilico fresco e timo argentato.

Il risultato? Un primo eccezionale, da scarpetta finale!

Ingredienti:

  • 350 g di spaghetti alla chitarra
  • 1 carota grande
  • 6 frutti di cappero
  • 10 olive verdi
  • 1 limone bio di Sicilia
  • 12 datterini
  • 1 branzino da 400 g
  • basilico fresco
  • timo argentato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cipolla dorata piccola
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • pepe 4 stagioni
  • sale
  • olio evo

Per prima cosa, puliamo e scottiamo il branzino intero. Sfilettiamolo e spiniamolo con accuratezza, e mettiamolo da parte. Con testa, coda e lisca andremo a preparare invece un fumetto veloce, facendoli bollire in circa mezzo litro di acqua per 15 minuti.

pasta0

In una padella capiente, prepariamo la salsa: faremo allora soffriggere uno spicchio d’aglio diviso a metà e una cipolla dorata tritata in un filo d’olio, a fiamma bassa per non farli dorare troppo. Aggiungiamo dopo pochi minuti i frutti di cappero e le olive tagliate a rondelline, e grattuggiamovi direttamente in padella una carota bella grossa, o due piccole. Alziamo la fiamma ed uniamo il vino alla salsa in formazione. Quando il vino sarà sfumato, iniziamo ad aggiungere a mestolini il fumetto di pesce (ovviamente dopo averlo filtrato almeno due volte!).

Arricchiamo la salsa aggiungendo i datterini, precedentemente scottati e passati nel passaverdure, un rametto di timo, qualche foglia di basilico, una spruzzata abbondante di limone fresco biologico. Saliamo, pepiamo, lasciamo cuocere per una decina di minuti a fiamma medio-bassa, aggiungendo quando necessario il fumetto.

Mettiamo intanto a bollire l’acqua per la pasta. Quando la butteremo, potremo finalmente aggiungere alla salsa il branzino scottato, diviso a pezzi grossi. Mescoliamo e lasciamo che la salsa resti molto lenta: gli spaghetti assorbono molta acqua, una volta scolati. Ricordate comunque di tenervi da parte una tazza di acqua di cottura!!

pasta

Scoliamo gli spaghetti al dente e ripassiamoli nella salsa, saltandoli per qualche secondo a fiamma massima. Spruzziamo di limone a crudo, oliamo appena e serviamo in tavola questa meraviglia donataci dalla nostra bella Italia!

pasta4 pasta5 pasta6 pasta7

 

 

Precedente Pumpkin Pie - Torta di zucca Successivo Burritos con pollo e verdure Tex-Mex