Pollo e polenta col riso (ricetta veneta)

Il pollo e polenta col riso è una ricetta veneta tradizionale tramandatami da mia nonna. Il riso deve essere al dente, brodoso e soprattutto poco (mai più di tre cucchiaiate), il pollo tenero e sugoso, la polenta…beh, quella l’ho già trattata più volte, perciò sapete già che deve essere morbida e priva di grumi! Vediamo come farlo, tenendo conto che queste quantità valgono per circa 6 porzioni!

Ingredienti:

  • 200 g di farina di mais
  • 100 g di riso Ribe
  • 4 cosci di pollo
  • 1 cipolla dorata
  • 500 g di pelati
  • 1 lt di brodo vegetale (1 patata 1 costa di sedano 1 carote 1 cipolla 1 cucchiaino di sale grosso)
  • sale
  • 10 g di burro
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio evo

Iniziate con la polenta, considerando che deve cuocere per almeno 45 minuti e restare poi morbida. Mettete a bollire due litri di acqua con un cucchiaio raso di sale grosso. Quando l’acqua sarà in ebollizione, aggiungete il burro, mescolate e dopo pochi secondi aggiungete a pioggia la farina di mais. Mescolate bene e abbassate la fiamma. La parte fondamentale della preparazione della polenta è questa, perchè dovrete far sì che da subito non si formino grumi (il burro, essendo un grasso puro, aiuta tale processo), perciò dateci dentro con la cucchiarella o con la frusta. Dopo qualche minuto, mettete il timer a mezzora e lasciate che cuocia, mescolando comunque ogni pochi minuti.

Trascorsa la mezzora della polenta, vedrete che avrà iniziato ad addensarsi; considerando che dovrà cuocere altri venti minuti, se necessario (ma con queste quantità, non dovrebbe accadere), aggiungerete a mestolini l’acqua bollente fino ad ottenere, piano piano, la consistenza desiderata. In questa fase dovrete stare tutto il tempo a mescolare e controllare minuziosamente la polenta, per evitare che si addensi troppo e formi la crosta alla base. Quando spegnerete il fuoco, dovrete rivoltare la polenta su un canevaccio pulito e lasciarla riposare per qualche minuto.

In un pentolino mettete su il brodo vegetale e lasciate cuocere per una ventina di minuti coperto. Spegnete e levate le verdure intere. Intanto, passate i pelati al passaverdure, mettendoli da parte in una ciotola.

In una casseruola ora mettete a soffriggere la cipolla tritata con il rametto di rosmarino, in un filo d’olio evo. Una volta che inizi a dorare, aggiungete il pollo fatto a pezzi e lasciate cuocere, mescolando ogni tanto, a fiamma bassa per una decina di minuti, bagnandolo appena con qualche cucchiaio di brodo vegetale. Aggiungete la polpa dei pelati al pollo, salate un poco e lasciate cuocere il pollo coperto per una mezzora, stando sempre attenti a non farlo incollare. Dovrà risultare sugoso e tenero.

L’ultima cosa che ci rimane da fare…è il riso! Mettetelo in padella a tostare in un filo d’olio e aggiungete a cucchiaiate circa metà del sughetto del pollo; lasciate che lo assorba e poi iniziate a idratarlo con il brodo vegetale bollente. Lasciatelo cuocere come fosse un risotto, ma lasciatelo alla fine molto brodoso.

Ora componete il piatto: una bella fetta di polenta, qualche pezzo di pollo e tre cucchiai di riso. Gustoso per ogni occasione!

Precedente Sautè di cozze (o "impepata") Successivo Linguine allo "scoglio sbagliato"