Lenticchie rosse al sugo in 20 minuti!

“Molto diffuse in Medio Oriente, le “ lenticchie rosse”, note anche come “lenticchie egiziane”, trovano un ampio impiego anche nei piatti della cucina italiana. Di piccole dimensioni, si trovano in commercio prevalentemente secche. Costituiscono un’ottima alternativa alla carne, perché ricche di proteine vegetali (20-22%) interamente assimilabili dall’organismo e sono facilmente digeribili. In più, hanno circa il 45-50% di carboidrati complessi, buone quantità di fibre che regolano l’intestino, e contengono micronutrienti (ferro, fosforo, potassio e vitamine) che sono un ottimo “carburante” metabolico.

Le lenticchie rosse presentano anche molti vantaggi “culinari”: si cuociono in fretta, di norma non richiedono ammollo e sono molto versatili, prestandosi a essere usate (con verdure o cereali) per numerosi piatti graditi ai anche ai più piccoli, come creme, vellutate e crocchette. Si trovano in commercio quasi sempre “decorticate”, ovvero prive della cuticola esterna, la parte più ricca di cellulosa. In questo modo sono più digeribili e non causano fermentazioni intestinali.
Tra le molte virtù delle lenticchie rosse c’è il fatto che contengono pochissimi grassi (tra l’altro insaturi, cioè quelli buoni ricchi di Omega 3) e che sono totalmente prive di colesterolo.”

(Grazie a Riza.it per le informazioni!)
Questa ricetta vi farà impazzire! È molto salutare, veloce, economica…e soprattutto gustosa! Ecco cosa vi occorre :
  • 250 g di lenticchie rosse decorticate
  • 2 carote
  • 1 cipolla dorata
  • 2 spicchi d’aglio
  • 300 ml di passata di pomodoro
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 patata piccola
  • sale
  • olio
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • semi di cumino
  • curry in polvere
  • pepe 4 stagioni
  • peperoncino macinato

Iniziate tagliando a dadini la patata, e a fettine sottili le carote. Tritate poi grossolanamente la cipolla e gli spicchi d’aglio disanimati, e sciacquate accuratamente le lenticchie rosse.

Mettete a bollire 1 litro di acqua assieme al mazzetto di prezzemolo intero, la passata di pomodoro, qualche seme di cumino, un pizzico di peperoncino e di curry, e un cucchiaio raso di sale. Appena a bollore, inserite le verdure, le lenticchie e un filino d’olio, lasciando cuocere per 10 minuti a fiamma bassa.

Scaduto il tempo, spolverate, con l’aiuto di uno spargizucchero a velo, il cucchiaino di amido di mais, mescolate per evitare grumi, pepate e aggiustate di sale, se necessario, e spegnete. Lasciate riposare per 5 minuti.

lenticchie3 lenticchie lenticchie2

Scolate l’eventuale liquido in eccesso, ricordandovi però di tenerlo da parte: le lenticchie continueranno a gonfiarsi per qualche ora, perciò se dovrete riscaldarle vi servirà quell’ottimo sughetto. Se invece volete un buon piatto di pasta e lenticchie, lasciate il sughetto e fatevi cuocere la pasta dentro!

lenticchia lenticchia2 lenticchie3

Precedente Risotto al peperone verde con salsiccia e limone Successivo Salsa tonnata per canapè o vol au vent