Insalatina autunnale saporita

Questa insalatina autunnale saporita è un contorno molto light, ed è anche invitante e gustosa. Vediamo come prepararla con poche e semplici mosse, e poi vi spiegherò perchè non dovrebbe mai mancare sulle vostre tavole!
Ingredienti:

  • 1 indivia
  • 100 g di cavolo viola
  • 3 carote
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 scalogno
  • Aceto di vino bianco
  • Olio evo
  • Sale
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • Zenzero fresco
  • 1 punta di senape di Digione

Puliamo accuratamente le verdure, lasciandole in ammollo in acqua fredda e bicarbonato per 5 minuti. Sciacquamo e asciughiamo tamponando con un panno da cucina.
Tagliamo a julienne, il più sottile che potete, il cavolo, l’indivia e le carote. Mettiamo tutto assieme e prepariamo una sorta di dressing con gli altri ingredienti: in una ciotola, mescoliamo assieme due cucchiai di olio evo, un cucchiaio di limone, due cucchiai di aceto, una presa di sale, un pizzico di paprika, un pezzetto di zenzero fresco grattuggiato, uno spicchio d’aglio tagliato a metà e privato dell’anima, 1/2 scalogno (io lo metto a pezzi grossi, perchè non amo mettere sapori troppo forti nelle insalate, ma voi potete tagliarlo a cubetti o fettine sottili, se vi piace!) ed una punta di cucchiaio di senape. Mescolate e aggiustate di quantità, e poi lasciate riposare in frigo per mezzora. Levate l’aglio e lo scalogno, e condite la vostra insalatina di indivia, cavolo e carota!

insalatina1 insalatina3 insalatina4

Adesso possiamo dare uno sguardo ai benefici che questa saporita e nutriente insalata porterà al nostro corpo!
L’indivia possiede un’alta concentrazione di vitamina C, che è un ottima alleata del sistema immunitario: se si consumassero 100 kcal d’indivia (rispetto ad un fabbisogno energetico giornaliero di circa 2000 kcal), si coprirebbe circa il 100% del fabbisogno di vitamina C e di fibre.
Ricchissima particolarmente di vitamina K, questa interviene come fattore antiemorragico nella coagulazione del sangue; la ricchezza di potassio e la povertà di magnesio e di sodio le conferiscono un potere diuretico mentre la ricchezza di fibra alimentare favorisce il transito intestinale; è inoltre tra le verdure con più alto contenuto di acido folico, utile particolarmente in gravidanza o in caso di malattie cardiovascolari.

Il cavolo rosso è ricco di vitamine, tra cui troviamo la vitamina C, la vitamina A e la vina K, contiene sali minerali come calcio, ferro e potassio, è ricco di fibre vegetali che favoriscono la digestione e contribuiscono a prolungare la sensazione di sazietà.

Il gusto amaro del cavolo rosso è dovuto alla presenza di particolari composti che aiutano a ridurre l’infiammazione e a contrastare i batteri. Il pigmento rosso è dato da un flavonoide, la cianidina, che svolge la funzione di antiossidante: si tratta di un antitumorale naturale.

Le carote sono una miniera di sali minerali e vitamine, come A, B1, B2, C, Ded E, di zuccheri e fibre; possiedono proprietà benefiche che spaziano da antiossidanti ad antiinfiammatorie, e rappresentano un’alleata non solo per la salute ma anche per l’estetica. Da sempre infatti la carota è associata soprattutto a due parti del corpo, occhi e pelle: in entrambi i casi il segreto sta nella proprietà antiossidante di vitamina A e betacarotene, che aiuta gli occhi, protegge la pelle dalle rughe e può stimolare l’abbronzatura.
L’alta presenza di acqua e la scarsità di calorie fanno delle carote un cibo molto utile per chi segue una dieta ipocalorica; fibre, vitamine e minerali le rendono alleate anche dell’intestino. Soprattutto la vitamina A aiuta lo stomaco, nello specifico protegge la mucosa gastrica, e l’intestino, in particolare il colon.

(Ringrazio per le informazioni i siti cure-naturali.it e benessere.com !)

Precedente Crema di radicchio concentrato Successivo Risotto in crema di verdure con castagne caramellate