Gnocchi rosa alla barbabietola – Guida di cucina

Eccoci qui. Dopo il successo del mio precedente articolo su come fare gli gnocchi di zucca, oggi vediamo come farli…rosa! Ebbene si, perchè questi deliziosi gnocchi sono a base di barbabietola!

Dovrete solo seguire le indicazioni riportate qui…e scoprire i due segreti fondamentali per un’eccellente riuscita.

  1. La prima cosa da tenere a mente è che la quantità degli ingredienti è solo indicativa. La quantità di farina varia infatti a seconda di molti fattori, ad esempio dovrete metterne di più se la zucca è molto idratata, o se non l’avete strizzata a dovere. Il primo segreto è dunque: gli gnocchi saranno perfetti solo e soltanto se ci sarà la minor quantità di farina possibile nell’impasto.
  2. Il secondo segreto è molto più semplice del primo: non mettete mai l’uovo intero nell’impasto degli gnocchi. Un tuorlo ogni 4 porzioni è più che sufficiente.

Ingredienti per 1 kg di gnocchi:

  • 1 barbabietola media lessata (300-350 g)
  • 1 tuorlo
  • 1 patata
  • 350 g di farina

Prendete la barbabietola e la patata lessate, e tritatele col minipimer assieme al tuorlo d’uovo. Mescolate con una forchetta e iniziate ad aggiungere la farina. Cercate di farvi bastare inizialmente 300 g. Lavorate il composto con un cucchiaio, finchè non diverrà una palla morbidissima e semilavorabile. A quel punto potete infarinare bene la spianatoia e trasferirvi la pasta degli gnocchi.

gnocchi

Non abbiate paura di usare la farina per lavorarli esternamente. Non lasciateli mai completamente a secco, perchè, se avete seguito le mie indicazioni, si incolleranno facilmente (ed è un buon segno!). Lavorate la pasta un poco e, schiacciandola un po’, dividetela in filoni. Assottigliateli e tagliate i vostri gnocchi.

Man mano che li farete, infarinateli, adagiateli su una teglia o un vassoio coperto di carta da forno, ben distanti l’uno dall’altro. Quando avrete finito l’impasto, spolverate con farina e fate sì che tutti siano ben infarinati. A quel punto possono anche stare adiacenti: se gli gnocchi sono buoni, non si dovrebbero più incollare.

gnocchi2

Cuoceteli in abbondante acqua salata finchè non salgono in superficie (ci vorrà poco più di un minuto, quindi fate attenzione), oppure, se non li usate subito, vi sconsiglio di tenerli in frigo: si ammollano e assorbono troppa farina, rovinandosi in poche ore. Invece, congelateli in vassoi pellicolati, e, quando vi serviranno, tuffateli direttamente in acqua.

gnocchi3

Qualche idea per un condimento?..Seguitemi e ve ne svelerò ben tre diversi!

Precedente Sedanini ai funghi su base di zucca alla mozzarella Successivo Bicchierini di Crumble con crema di piselli (Vegan!)