Gnocchi di zucca – Guida di cucina per principianti

Oggi, per la sezione “Guida di cucina”, vediamo come preparare degli ottimi gnocchi di zucca.

Lo gnocco è una di quelle preparazioni incredibilmente soddisfacenti, che una volta fatte proprie non potrà deludervi. Dovrete solo seguire le indicazioni riportate qui…e scoprire i due segreti fondamentali per un’eccellente riuscita.

  1. La prima cosa da tenere a mente è che la quantità degli ingredienti è solo indicativa. La quantità di farina varia infatti a seconda di molti fattori, ad esempio dovrete metterne di più se la zucca è molto idratata, o se non l’avete strizzata a dovere. Il primo segreto è dunque: gli gnocchi saranno perfetti solo e soltanto se ci sarà la minor quantità di farina possibile nell’impasto.
  2. Il secondo segreto è molto più semplice del primo: non mettete mai l’uovo intero nell’impasto degli gnocchi. Un tuorlo ogni 4 porzioni è più che sufficiente.

Ingredienti per 1 kg di gnocchi:

  • 600 g di polpa di zucca tonda
  • 300 g di farina 0 + q.b.
  • 1 tuorlo

Per prima cosa, lessiamo la zucca in acqua assieme ad un cucchiaino di sale. In alternativa, potete cuocerla a tocchetti nel forno a 180° finchè non sarà del tutto morbida, oppure al vapore (la cottura che preferisco). Tenetela finchè non sarà completamente cotta. Mi raccomando, pulitela molto bene prima di cuocerla!

Scolate e lasciate freddare completamente. Strizzatela finchè non uscirà più acqua. Questo è un passaggio davvero importante, cercate di lasciarla ben disidratata; un trucchetto che può aiutarvi a dare il colpo di grazia è mettere la zucca in un canovaccio, chiuderlo sopra e strizzare forte. Da sotto uscirà tutta l’acqua.

Mettete la polpa in una ciotola capiente, passatela al minipimer e aggiungete il tuorlo. Mescolate con una forchetta e iniziate ad aggiungere la farina. Cercate di farvi bastare i 300 g, perchè mettere la metà del peso della zucca è il limite massimo che, a mio parere, potete raggiungere perchè il risultato sia al top. Lavorate il composto con un cucchiaio, finchè non diverrà una palla morbidissima e semilavorabile. A quel punto potete infarinare bene la spianatoia e trasferirvi la pasta degli gnocchi.

zucca1

zucca5zucca7

A questo punto non abbiate paura di usare la farina per lavorarli esternamente. Non lasciateli mai completamente a secco, perchè, se avete seguito le mie indicazioni, si incolleranno facilmente (ed è un buon segno!). Lavorate la pasta un poco e, schiacciandola un po’, dividetela in filoni. Assottigliateli e tagliate i vostri gnocchi.

zucca10

Man mano che li farete, infarinateli, adagiateli su una teglia o un vassoio coperto di carta da forno, ben distanti l’uno dall’altro. Quando avrete finito l’impasto, spolverate con farina e fate sì che tutti siano ben infarinati. A quel punto possono anche stare adiacenti: se gli gnocchi sono buoni, non si dovrebbero più incollare.

zucca11zucca6

Cuoceteli in abbondante acqua salata finchè non salgono in superficie (ci vorrà poco più di un minuto, quindi fate attenzione), oppure, se non li usate subito, vi sconsiglio di tenerli in frigo: si ammollano e assorbono troppa farina, rovinandosi in poche ore. Invece, congelateli in vassoi pellicolati, e, quando vi serviranno, tuffateli direttamente in acqua.

gnocchi2

Un’idea per una cena speciale, o per il pranzo in famiglia?? Niente è meglio della mia salsa…

Salsa autunnale al Vermouth – per gnocchi e pasta

Precedente Cheeseburger ExtraLarge: il fast food a casa! Successivo Salsa autunnale al Vermouth - per gnocchi e pasta