Filetti di orata in salsa alla pizzaiola alcolica

Le orate sono già di per sè pesci molto gustosi, carnosi e di classe: a me piace cucinarle in modo semplice, per esaltare il loro sapore, magari al cartoccio o farcite con delle verdurine; oggi voglio invece presentarvi un piatto dal gusto deciso e passionale, che apprezzerete sicuramente con un buon vino bianco secco.

Il gusto acido del pomodoro ed il secco alcolico del brandy rendono questa pizzaiola davvero infuocata…da provare per una cenetta a due!

Ingredienti:

  • 4 filetti di orata
  • 400 ml di passata di pomodoro
  • erba cipollina
  • 2 bicchierini di brandy
  • 2 spicchi d’aglio
  • 6 frutti di cappero
  • 1/2 cucchiaino di origano
  • prezzemolo fresco
  • sale
  • olio evo
  • peperoncini interi

Prima di tutto preparate la pizzaiola: soffriggete l’aglio in camicia con un filo d’olio in padella fino a che non sarà dorato; aggiungete la passata di pomodoro, 4 o 5 cucchiai d’acqua e lasciate andare a fiamma moderata per dieci minuti, mescolando ogni tanto. Trascorso il tempo, aggiungete l’origano, l’erba cipollina, i capperi tritati, un cucchiaino di prezzemolo fresco tritato al momento, una presa di sale e mescolate tutto.

Proseguite la cottura per altri 5 minuti, poi aggiungete il brandy e un filino d’olio evo alzando la fiamma e create nello stesso momento una cuna centrale, in cui metterete i filetti d’orata.

Lasciate andare per 4 minuti e rigirate le orate; salatele appena e cospargete le loro superfici con la salsa alla pizzaiola.

Mi raccomando: il modo migliore di cuocere il pesce in padella è farlo cuocere prima da un lato e poi dall’altro, senza ulteriori movimenti!

Adesso è il momento giusto per spegnere la fiamma, prendere qualche cucchiaiata di salsa alla pizzaiola e creare con questa un letto per il pesce; adagiatevi sopra il filetto d’orata e cospargetelo con ancora una cucchiaiata di sugo alcolico.

Concludete la presentazione con del prezzemolo fresco e qualche bel peperoncino piccante!

Precedente Grancereale fatti in casa senza burro, latte e uova Successivo Patate saltate speziate - semplici e velocissime!