Crocchette di patate cremose

Le crocchette di patate sono un altro classico della cucina internazionale; non servono particolari premesse da parte mia, perchè in fondo…le conosciamo e amiamo tutti! Ma facciamo un piccolo excursus per conoscere la loro storia….

Forse non tutti sanno che le crocchette sono in realtà di origini nobili, e venivano gustate a tavola e non considerate, quindi, cibo da strada. Non a caso il nome deriva dal francese croquette: la loro storia, infatti, parte proprio dalla Francia dell’epoca angioina, che tanto ha insegnato all’Italia e in particolare ai regni di Napoli e di Sicilia in fatto di gastronomia.

Le prime ricette delle croquette risalgono alla corte di Luigi XVI, ritrovate nel testo del 1798 dell’agronomo e nutrizionista Antoine Augustin Parmentier, il “Trattato delle patate ad uso di cibo”. Nel Trattato ci sono due ricette che tanto ricordano il crocchè di patate, ossia le patate in bignè e le suppresse di patate, entrambe arricchite nell’impasto a base di patate da grasso di manzo o vitello, ingredienti che oggi nelle ricette classiche non ritroviamo più. Queste polpette sono quindi la testimonianza certa dell’esistenza delle crocchette nelle cucine già nel XVIII secolo, ieri gustate a tavola da palati nobili, oggi gustate tra i vicoli della città di Pulcinella al folcloristico grido degli ambulanti “Fa marenna, fa marenna! Te ne magne ciento dint’ ‘a nu sciuscio ‘e viento”.

(“Fai merenda, fai merenda! Te ne mangi cento in un soffio di vento”).

Nonostante le origini delle crocchette siano appunto francesi, queste polpette di patate hanno avuto in Spagna uno sviluppo incredibilmente maggiore: simbolo ormai della gastronomia spagnola, rappresentano una specialità tipica realizzata con i sapori più autentici e veraci della cucina iberica. 

(grazie a www.aifb.it)

Ingredienti per 12 crocchette:

  • 600 g di patate (preferibilmente rosse o a pasta gialla)
  • 1 uovo
  • 2 fette di formaggio a pasta filata o 50 g di philadelphia
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • farina q.b.
  • pangrattato
  • 1 uovo per la panatura
  • latte q.b.
  • sale
  • 1 pizzico di paprika dolce, curcuma o zafferano (facoltativo)
  • olio per friggere

Lessate le patate in acqua bollente finchè non risulteranno morbide. Lasciatele freddare bene!

In una ciotola, passate le patate allo schiacciapatate ed unitele al parmigiano e all’uovo. Arricchite e insaporite con sale e le spezie o le erbe aromatiche che preferite (prezzemolo, paprika, zafferano, curcuma, erba cipollina, basilico ecc). Lavorate a mano fino ad ottenere un composto omogeneo. Se risultasse troppo morbido, vi consiglio di lasciarlo in frigo per un’ora.

Con le mani lievemente infarinate, dividete il composto in 12 parti e da ognuna ricavate una crocchetta, che andrà farcita con un pezzo di formaggio a pasta filata, scamorza o mozzarella, o in alternativa mezzo cucchiaino di philadelphia. Sigillate bene le crocchette e passatele nella farina, poi in una soluzione di uovo e circa 4 cucchiai di latte, ed infine nel pangrattato.

Per concludere, friggete in abbondante olio di semi finchè non risulteranno dorate e croccanti!

Precedente Penne in salsa di peperoni e robiola Successivo Chicken Strips (Filetti di pollo speziati e fritti)