French Toast

Oggi è venerdì, la giornata è grigia e piove. Insomma un tipico clima autunnale, nonostante sia ancora settembre. Ho voglia di dolcezze e qualcosa di facile da realizzare per la colazione di domani. Durante uno dei miei viaggi, precisamente in Canada dove sono stata qualche anno fa, ho assaggiato i French Toast, chiamati così negli Stati Uniti, ma non ha nulla a che fare con lo stato della Francia, ma ad una leggenda che vuole nel 1724 che Sir. Joseph French nella taverna di Albany a New York ideò questa ricetta. 

In Francia è conosciuto con il nome di “Pain perdu”, in Germania “Armer Ritter” mentre nel Regno Unito “Poor Knights of Windsor” . La ricetta è molto facile e veloce . Vediamo insieme cosa occorre. 

foto scattata da Anaïs Martignoni


Ingredienti( non vanno misurati)

  • fette di pane 
  • 1uovo intero
  • latte circa 1 tazza e mezza
  • pizzico di sale
  • cannella a piacere
  • estratto naturale di vaniglia a piacere
  • burro per ungere la padella
  • zucchero a piacere 



Procedimento

mettete a scaldare una padella anti-aderente(non troppo calda, direi che a fuoco medio basso va bene)

In un piatto fondo sbattete l’uovo intero con il latte, la cannella, lo zucchero e l’estratto di vaniglia
Immergete le fette di pane ( possono essere da toast o qualsiasi altro pane che non abbia i semi e che sia bianco e non nero) . Le fette vanno immerse ma non troppo altrimenti si spappoleranno. Trasferitele poi sulla padella calda e unta con del burro e fate cuocere sino a doratura. 


foto scattata da Anaïs Martignoni


Servite calde cosparse di zucchero a velo, sciroppo d’acero, nutella o qualsiasi cosa vi suggerisca la fantasia.

Buona colazione!

You might also like

Comments are closed.