Pizza senza impasto a lievitazione lenta

Stasera vi propongo la ricetta per una pizza davvero come quelle della pizzeria da fare con il fornetto Ferrari!! Finalmente dopo tanti tentativi ho trovato l’impasto perfetto per ottenere una pizza perfetta, davvero fantastica!
La ricetta vi sembrerà laboriosa e lunga, ma credetemi c’ho impiegato di più a scrivere il post che nona fare la pizza!!!! E poi è di una semplicità unica visto che non va impastata 😀
Useremo pochissimo ldb come starter x aiutare la PM a fare bene il suo lavoro (consiglio questo trucco x PM giovani o se fa particolarmente freddo) e l’uovo per dare elasticità alla pasta che si stenderà con una semplicità inaudita e un bel colore in cottura. Rimarrete di certo soddisfatti perchè non ha nulla da invidiare alle pizze da pizzeria, anzi….

Ingredienti per 5 pizze:

 
600g farina 0 per pizza
400g d’acqua
1 cucchiaio abbondante di sale
1 cucchiaio olio
100g di Pasta Madre
2g di lievito di birra fresco (starter)
1 uovo

Preparazione:

 

Versate la farina in una ciotola.

A parte nella ciotola del Kcc versate l’acqua. il ldb e il lievi madre spezzettato; montate la frusta a filo grosso e sciogliete il lievito a 22°, vel. 4. Una volta sciolto benissimo il lievito madre aggiungete il composto alla farina, aggiungete l’uovo e amalgamate con un mestolo di legno o una spatola cercando di rompere e distribuire bene l’uovo. Appena la farina si sarà assorbita aggiungete olio e sale e finite di impastare sempre col cucchiaio. Quindi coprite con un canovaccio pulito e asciutto e lasciate riposare 10 minuti. Dopo di che infarinate bene il piano di lavoro e ribaltatevi l’impasto; con le mani date la forma di un rettangolo, e date quindi una serie di pieghe. A questo punto arrotolate l’impasto, riponetelo nella ciotola, coprite con pellicola trasparente e mettete in frigio fino al mattino successivo. Io ho messo in frigo dalle 18-00 circa alle 10.00 del giorno dopo.

Il giorno seguente togliete l’impasto dal frigo e dividetelo in 5 pezzi da 230/235g ciascuno; appiattiteli con le mani e date le pieghe. Arrotondate ogni pallina e riponete ciascun panetto in un contenitore ermetico infarinato. Rimettete a lievitare in frigo fino alle 13.00. Io alle 13 ho tolto i panetti dal frigo e messi a lievitare in cella di lievitazione a 26° circa fino al omento dell’utilizzo (per me le 19.00) Se vedete che lievitano troppo metteteli di nuovo in frigo appena saranno raddoppiati in modo da fermare la lievitazione. Una volta lievitati stendete gli impasti, farcite a piacere e cuocete sulla refrattaria (io ho usato il fornetto G3 Ferrari) per 5 minuti.

Servite e gustate!!!

 
Precedente Polpette al sugo Bimby Successivo Croissant sfogliati semplici