Crême d’Anjou

Creme d'Anjou 2

Lo so di essere controproducente, ma la Crême d’Anjou (o Crêmet d’Anjou) non è che sia poi un granché….
E’ talmente facile da realizzare che è impossibile aver sbagliato qualcosa. Quindi questa sarà la prima e ultima volta che la realizzerò.
Sa di panna vegetale, ecco.
E poi è una palla tutte le volte digitare ALT+136 per fare l’accento circonflesso sulla “e”.

Come mi è venuta l’idea di realizzare questa finissima ricetta francese? A voi la scelta!
A) scopiazzata sulla rivista gratuita che danno al supermercato ogni mese
B) la notte mi trasformo in una Maître pâtissier

Ingredienti per due persone

1 uovo freschissimo (servirà solo l’albume)
250 ml di panna freschissima e fredda
2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato

2 gocce di succo di limone (proprio due di numero)
quello che volete per guarnire (caramello, cioccolato ecc.)
Due buste da tisana oppure della garza nuova

Procedimento

Montare a neve fermissima l’albume e, mentre monta, aggiungere le due gocce di succo di limone.
Appena pronto, mettete da parte e montate a neve fermissima la panna con i due cucchiai di zucchero.
Nella ciotola dove avete montato la panna, aggiungere a cucchiaiate l’albume, mescolando dal basso verso l’alto.
Una volta mescolato il tutto, inserite metà composto in una busta da tisana o garza e fate lo stesso con l’altra metà.
Mettete i due “sacchetti” su una griglia con un recipiente sotto nel frigorifero ed attendete almeno sei ore. I sacchetti cominceranno a “sgocciolare” (non chiedetemi cosa sia perché non ne ho la più pallida idea… Forse siero? Mah….)
Passate le sei ore ponete la vostra Crême d’Anjou dove più vi aggrada e decoratela con altrettanta fantasia. Inutile dire che va servita freschissima e consumata immediatamente data la presenza dell’albume d’uovo crudo.

Bon appetit!

Creme d'Anjou 1

ENGLISH VERSION

I know it seems to be counterproductive, but the Crême d’Anjou (or Crêmet d’Anjou) is not so special….
It isso easy to be prepared that it’s impossible to have done something wrong. So this will be the first and last time I will make it.
It tastes like vegetable cream.
And it’s boring to type ALT + 136 so many times to get the caret on the “e”.

How I got the idea for this fine French recipe? The choice is yours!
A) I copied the recipe on a free magazine that  the supermarket gives for free every month
B) Every night I turn into a Maître pâtissier

Serves 2 

1 fresh egg (only white will be needed)
250 ml  fresh cream 
2 tablespoons icing sugar
2 drops  lemon juice (just two)
what you want to garnish (caramel, chocolate and so on.)
Two new bags for tea or new gauze

Proceedings

Whisk the egg white steadfast and add two drops of lemon juice during the operation.
When ready, set aside and whip cream steadfast with the two tablespoons of sugar.
In the bowl where you put the cream, add spoonfuls of the egg white, stirring from the bottom up.
After having mixed everything, put half mixture into an envelope for herbal tea or gauze and do the same with the other half.
Put the two “bags” on a grid with a container under in the refrigerator and wait at least six hours. The bags will begin to “drain” (do not ask what it is because I haven’t  the faintest idea … Maybe serum? Who knows ….)
After six hours place your Crême d’Anjou where it best suits and garnish it with your imagination. Needless to say, it has to be served fresh and consumed immediately since the presence of egg raw.

Bon appetit!

Precedente Pancakes Successivo Ciambella al mascarpone (ricetta copiata) - Mascarpone ring-shaped cake