Sbrisolona Piacentina da regalare

Food saver sbrisolona Giulia Cook Eat Love sottovuoto

untualissimo come ogni anno arriva qui sul blog il momento di darvi idee sui regali di Natale da realizzare in cucina! Ovviamente carini, home made, facili da realizzare, e soprattutto gustosi!!
Dopo 3 anni di barattoli per tutti i gusti (recuperate le idee degli scorsi anni qui), è giunto il momento di una piccola evoluzione! Vi presenterò i regali culinari in versione 2.0 grazie alla mia fantastica Food Saver!!

Se non avete una macchina per sottovuoto, potreste valutare di inserirla nella letterina per Babbo Natale! Da quando ce l’ho non ne posso fare a meno, e mia mamma ha buttato la sua vecchia da primo prezzo perchè ha visto la notevole differenza (quindi suona il campanello e se la viene a prendere al piano di sopra, e la usa talmente “poco” che ha già acquistato 2 rotoli extra!!).
Il mio modello è la Food Saver FFS005X, è un prodotto Nital, azienda che conosco bene dato che sono una Nikonista ed è distributore anche di Nikon e dei robottini per pulizie domestiche Irobot (il Roomba 966 è stato inserito nella mia lista per Babbo Natale!! Spero legga anche il blog e inizi ad impacchettare!). Un modello semplicissimo da usare, ma davvero potente, è adatto a cibi secchi, ed anche umidi, può essere riposto anche in verticale dopo l’utilizzo ingombrando la cucina il meno possibile, ha un design moderno e pulito grazie al coperchio in acciaio inox che permettono di adattarsi perfettamente in qualsiasi cucina.

La comodità di questa macchina è che oltre a darci la possibilità di conservare i cibi sottovuoto nei sacchetti, ci offre anche quella di poterli conservare sottovuoto in speciali contenitori appositi, perfetti ad esempio per la pausa pranzo in ufficio, o per conservare frutta, cereali per la colazione, dolci, al riparo da insettini o dall’umidità, nella confezione c’è già il tubicino ed anche un barattolo, oltre ai sacchetti per sottovuoto!

Questa nuova compagna di avventure in cucina ha fatto nascere anche il buon proposito di evitare ancora di più gli sprechi di cibo: gli alimenti conservati sottovuoto si mantengono freschi più a lungo (fino a  5 volte!), e io sono tranquilla potendo acquistare magari frutta e verdura o formaggi o altro in quantità maggiori per poi suddividerle in sacchettini pronti all’uso a casa.

Quest’estate è stata fondamentale prima della partenza per le vacanze: avevo dei pacchetti di farina aperti ed ero certa che al mio ritorno avrei trovato le fastidiose farfalline infestanti! Così ho sigillato i pacchetti aperti con la Food Saver e al mio rientro dalla vacanze non ho dovuto buttare nulla!
In più, mamma se l’è portata nella casa al mare per mettere sottovuoto i pesci freschi e congelarli immediatamente, in modo da mantenerli intatti più a lungo, e da preservare il freezer dai cattivi odori del pesce.

Ma veniamo all’idea regalo!
Il titolo vi anticipa che si tratta di un dolcetto.. e se mi conoscete, io tendo a regalare dolcetti “scomposti” per Natale, perchè così potete divertirvi in famiglia e rilassarvi scoprendo quanto è bello cucinare qualcosa di buono!

Ho pensato di confezionare in modo alternativo i miei regalini, utilizzando proprio la Food Saver !
Ho quindi messo sotto vuoto gli ingredienti secchi e che si mantengono fuori frigo necessari alla realizzazione di uno dei classici della cucina piacentina: la sbrisolona. Roba che questo potrebbe essere un kit di salvataggio per un piacentino lontano da casa e che ha un impellente desiderio dei sapori di casa! Questo regalo va tranquillamente anche in aereo, o può affrontare lunghi viaggi senza alcun tipo di problema!

SBRISOLONA SOTTO VUOTO

Ingredienti

200 g farina 00
200 g farina di mais
200 g mandorle
200 g zucchero
un pizzico di sale
scorza di un limone
vaniglia

Food saver sbrisolona Giulia Cook Eat Love sottovuoto

Ho mescolato allo zucchero la scorza di limone, i semini di mezzo bacello di vaniglia ed un pizzico di sale. Ho tagliato per il verso lungo un sacchetto Food Saver e ho sigillato il lato corto che era aperto. ho inserito lo zucchero aromatizzato e ho sigillato seguendo il lato lungo. Ho tagliuzzato grossolanamente le mandorle (2 pugnetti li ho tenuti in disparte, serviranno a guarnire la sbrisolona), le ho inserite nel sacchetto, ho sigillato nuovamente seguendo il lato lungo e tagliato l’eccesso. A questo punto ho girato il sacchetto con i due ingredienti posizionando il lato aperto nella Food Saver e ho avviato l’aspirazione e sigillatura del sacchetto. Ho insacchettato Farina 00 e farina di mais insieme utilizzando anche in questo caso un solo sacchetto e facendo una sigillatura fra un ingrediente e l’altro. Con i rimasugli ho creato un piccolo sacchetto per le mandorle intere che serviranno alla fine per guarnire la torta prima della cottura.

Agli ingredienti secchi vanno aggiunti:

200 g burro
2 tuorli

Food saver sbrisolona Giulia Cook Eat Love sottovuoto

Dovrete specificare quali sono gli ingredienti da aggiungere ed anche il procedimento che segue, in modo che ci riceverò il vostro kit sia preparato e pronto a realizzare in modo semplice e veloce la ricetta.

Procedimento

Aprite il sacchetto contenente le mandorle spezzettate e tostatele rapidamente.
In una ciotola unite le farine e lo zucchero, aggiungete le mandorle tostate. Incorporate il burro a pezzetti ed i tuorli d’uovo e lavorate l’impasto molto velocemente con le mani. Gli ingredienti dovranno esser ben mescolati tra loro, ma dovrete ottenere un impasto non omogeneo, ma dalla consistenza “briciolosa”(da qui il nome della torta!).

Imburrate il fondo di una tortiera, ed infarinate con la farina gialla per evitare che si attacchi l’impasto.
Stendete l’impasto sul fondo della tortiera senza premerlo sul fondo, diversamente perdereste l’effetto “briciola”, dovete ottenere uno spessore di circa 3  centimetri. Prima di infornare posizionate le mandorle intere sulla superficie.
Infornate a 180°C per 45 minuti circa (forno statico).

La comodità della Food Saver è stata la possibilità di suddividere “i passaggi” (ad esempio dividendo le mandorle da guarnizione dalle altre) senza il rischio di mischiare gli ingredienti, questa cosa non è chiaramente possibile con i barattoli di vetro!!
Si apre quindi un nuovo scenario per le ricette da regalare: è possibile anche per quelle più complesse per le quali non è possibile mischiare tutti gli ingredienti insieme!!!!!

Sulla pagina Facebook di Food Saver Italia trovate un sacco di idee di utilizzo e tanti consigli anche per la cottura utilizzando la tecnica del sottovuoto!! Se siete curiosi di saperne di più, mandatemi un messaggino che potrei fare un post dedicato a questo tipo di cottura!!

 

 

 

Food saver sbrisolona Giulia Cook Eat Love sottovuoto Food saver sbrisolona Giulia Cook Eat Love sottovuoto

Food saver sbrisolona Giulia Cook Eat Love sottovuoto