Guardini Teglie per Pink is Good

Guardini Teglie per Pink is Good

Pink is good veronesi Guardini

“Vuoi prima la notizia buona o quella cattiva?”
“la cattiva!”
La cattiva è che sono 48.000 le donne che ogni anno si ammalano di tumore al seno.
La buona è che non è più un male incurabile: oltre il 90% delle donne a cui viene diagnosticato un tumore in fase iniziale GUARISCE.

Da anno la Fondazione Veronesi si batte per sconfiggerlo una volta per tutte, e da questo impegno decennale nasce il bellissimo progetto Pink is Good, e non nascondo di esser davvero felice di giocare una piccola parte in questo enorme, meraviglioso, ambizioso progetto.

Cosa è e cosa fa Pink is Good, per combattere il tumore?

Promuove con innumerevoli iniziative la prima e più importante fase di ogni cura: la prevenzione. La prevenzione è informazione seria e corretta, è indispensabile ad individuare, laddove sia in corso, la malattia nelle prime fasi.

Sostiene concretamente la Ricerca finanziando borse e progetti di ricerca per medici e scienziati che hanno fatto della lotta al tumore al seno la loro ragione di vita. E è stata la ricerca che ha fatto sì che oggi si possa guarire di tumore al seno!

Affinchè quella percentuale aumenti ancora è fondamentale anche IL TUO AIUTO!

“sì ma non fai la food blogger tu?”
“eh già faccio la food blogger”
“e allora cosa c’azzecchi con la ricerca, la lotta al tumore al seno, la scienza, i camici bianchi?”

Ormai è risaputo: un regime di vita salutare, un’alimentazione attenta sono i PRIMI fondamentali PASSI per la PREVENZIONE anche del tumore. Sul tema vi consiglio la lettura di alcuni articoli che potete trovare sul sito della Fondazione Veronesi.

E lo sapete che grazie alla collaborazione di Guardini Teglie al progetto Pink is Good, potete contribuire direttamente anche voi alla ricerca? E che soprattutto potete farlo anche infornando una torta, o impastando una pizza o un decorando un plumcake? Noooo?!?! Allora  io sono qui per raccontarvi che c’è un modo BUONO di fare prevenzione che passa dal frigo di casa vostra, o dal vostro forno!!

Guardini Teglie  è un’azienda composta principalmente da donne, donne che hanno deciso di mettersi in prima linea al fianco della ricetta. Nasce così la collezione di teglie Pink is good, una linea di stampi antiaderenti Limited Edition ovviamente di colore rosa!

Il progetto è iniziato nel mese di ottobre, mese appunto dedicato alla prevenzione al seno, e continuerà anche nei mesi a venire, insomma direi che potreste andare sull’ecommerce di Guardini ed iniziare a pensare ai regalini di Natale visto che gli stampi sono di alta qualità, antiaderenti, con prezzo contenuto e poi è per una buona, ma che dico ottima causa!!

Secondo voi potevo forse non riempire il mio stampo rosa!?
Assolutamente!!!!

Torta salata di ricotta e barbabietole

Pink is good Veronesi Guardini

Ingredienti per la tortiera da pizza Guardini Teglie Pink Is Good Limited Edition 

200 g di farina di tipo 1
5 cucchiai d’olio Extravergine di Oliva
1 Cipolla rossa
300 g di ricotta di pecora
50 g di Grana Padano grattugiato
1 piccola barbabietola cotta al vapore
sale e pepe

Procedimento

Impastate farina ed olio fino ad ottenere una palla dalla consistenza elastica, liscia ed omogenea. Coprite con la pellicola e lasciate riposare per 30 minuti prima dell’utilizzo.

L’utilizzo di farine poco raffinate ed olio extravergine di oliva è fondamentale per cambiare il nostro stile di vita verso un regime alimentare più sono.

Stendete la pasta sulla spianatoia ed assottigliatela con il mattarello, fino ad ottenere una sfoglia di dimensioni poco più grandi della teglia, eventualmente ritagliate lo scarto, che potrete utilizzare per ottenere delle sfogliatine all’olio.
adagiate la pasta sulla teglia, bucherellate il fondo, fate cuocere per una decina di minuti, eventualmente coprite con l’alluminio per evitare che si scuriscano troppo i bordi.
Nel frattempo, con una forchetta ammorbidite la ricotta, aggiungete un pizzico di sale e pepe, e lavoratela fino ad ottenere una crema morbida e senza grumi. Potete aggiungere un uovo al composto.
In una padella antiaderente soffriggete una cipolla rossa con un filio di olio extravergine d’oliva.
Posizionate la cipolla sul fondo della tortiera, ricopritela con la ricotta.
Infornate a 180°C per 25 minuti.
Tagliate a fettine sottili una rapa nel senso della lunghezza, per ottenere delle fettine leggermente più grandi del tagliabiscotti che andrete ad utilizzare. Potete anche decidere di ricoprire interamente la superficie della torta salata.
Trascorso metà del tempo di cottura, andate a posizionare le fettine di barbabietola sulla ricotta ed infornate ancora.
Per esser ancora più precisi, potete fare come non ho fatto io: avrei infatti dovuto adagiare i cuoricini sulla carta assorbente per qualche minuto in modo che in cottura non mi “sporcassero” la torta con il loro liquido, ma si sa non tutte le ciambelle escono col buco, e siamo qui anche per imparare!

Trascorso il tempo di cottura, lasciate raffreddare la torta, prima di procedere alle decorazioni finali con erbe aromatiche fresche, rosmarino ed i suoi fiori in questo caso.

dsc_1190-1

 

 

Il maglioncino pink lo trovate da Dress di Tania B

 

 

 

 

Sharing is caring
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •