Carciofi stufati alla napoletana

Carciofi stufati alla napoletana

Un piatto che adoro i carciofi stufati alla napoletana. Un piatto della tradizione di casa mia che ho sempre mangiato fin da bambina e che ho insegnato a mangiare anche a mia figlia che oggi li adora…carciofi stufati alla napoletana

Ingredienti per 4 persone:

  • 4/6 carciofi grandi con i relativi steli
  • pecorino romano grattugiato
  • pepe nero
  • un mazzetto di prezzemolo
  • 2 spicchi di aglio
  • sale q.b.
  • olio extravergine di oliva
  • pancetta tesa (facoltativa)

Preparazione:

Per la preparazione dei carciofi stufati alla napoletana occorre, innanzitutto, un tegame bello capiente è alto perché i carciofi dovranno essere coperti totalmente in fase di cottura.
Cominciate con la preparazione dei carciofi. Innanzitutto tagliate il gambo a filo con l’inizio del fiore e allargate con le dita ciascun carciofo, anche battendolo a testa in giù su di un tagliere. Poi, se li farcite e cuocete al momento basterà sciacquarli e metterli a gocciolare; se, invece, li farcite e li cuocete in un secondo momento vi converrà sciacquarli e metterli in una bacinella con acqua fresca e limone in modo che non anneriscano.

A questo punto preparate gli aromi che dovranno andare al centro dei carciofi stufati alla napoletana, Tritate l’aglio e il prezzemolo.
Procedete a questo punto alla farcitura dei carciofi, mettendo un poco d’aglio e prezzemolo, pecorino romano, pepe nero, un po’ di sale e un filo d’olio e se vi aggrada al centro due pezzetti di pancetta tesa senza glutine.
Procedete ora con la cottura e come ho detto prima occorrerà una pentola bella alta almeno tre dita in più rispetto ai carciofi. Quindi posizionate all’interno i carciofi stufati alla napoletana, uno di fianco all’altro, irrorate con un filo di olio, coprite con dell’acqua e aggiungete pochissimo sale. Aggiusterete di sale eventualmente alla fine della cottura.
Lasciate cuocere almeno per un’ora a fuoco moderato, dopo che l’acqua ha raggiunto il bollore. A fine cottura dovrà rimanere un po’ di sughetto, per cui se dovesse asciugarsi troppo, aggiungete qualche bicchiere di acqua.

I gambi non buttateli ma prendetene il cuore privandoli della parte legnosa e metteteli a cuocere insieme i fiore, una volta cotti saranno buonissimi.carciofi stufati alla napoletana

E meravigliatevi della bontà di un piatto della tradizione, gustandolo foglia per foglia, fino ad arrivare al cuore…
by Annagaia

Precedente Polpette al sugo senza glutine Successivo Torta con arancia rossa senza glutine e crumble alle noci

Lascia un commento

*