Ventaglio delle sorelle Simili

 

Per me qualunque cosa venga dalle mitiche sorelle Simili è Vangelo. Avrei voluto abitare a Bologna solo per poter frequentare i loro corsi, ma così non è e mi sono dovuta accontentare di studiarle da lontano.
Per fortuna sono generose e hanno condiviso i loro segreti in 5 fantastici libri.

Oggi vi propongo il loro Ventaglio, con qualche variante personale per assecondare i gusti dei mieiventaglio2. Principalmente ho variato il rapporto pan brioche/farcitura e aggiunto la provola affumicata di cui a casa mia vanno pazzi. Ma non ho tradito la ricetta originale che comunque trovate qui, sulla pagina Facebook di Laura Ravaioli.

 

Ventaglio delle sorelle Simili

per una dozzina di porzioni ci serve:

per il lievitino

  • 75 gr di farina di manitoba
  • 45 gr di acqua
  • ½ panetto di lievito di birra fresco (o 4 gr di lievito liofilizzato)

per l’impasto

  • 175 gr di farina di manitoba
  • 25 gr di acqua
  • 50 gr di burro a pomata
  • 15 gr di zucchero
  • 5 gr di sale
  • 1 uovo

per la farcitura

  • 300 gr di prosciutto cotto a fette non troppo fine
  • 150 gr di parmigiano grattugiato
  • 200 gr di provola affumicata a fette
  • 1 uovo per spennellare
  • burro per spennellare

Ecco come dobbiamo fare:

cominciamo col preparare il lievitino sbriciolando il lievito di birra e mescolandolo all’acqua tiepida. Aggiungiamo la farina setacciata e impastiamo fino ad amalgamare tutto e ottenere un composto liscio e omogeneo, e formiamo una piccola palla.
Mettiamo a riposare per 50 minuti in una ciotola infarinata, coperta con pellicola, fino a che il lievitino avrà raddoppiato il suo volume.

Passiamo subito a preparare l’impasto che deve riposare per ammorbidirsi prima di essere unito al lievitino.
Aggiungiamo alla farina il sale e lo zucchero e passiamo tutto al setaccio. Incorporiamo l’uovo, l’acqua e alla fine il burro.
Impastiamo fino a rendere tutto omogeneo e lasciamo riposare coperto da un canovaccio pulito fino a che è pronto il lievitino.

A questo punto stendiamo l’impasto col mattarello e facciamo cadere al centro del disco il lievitino. Richiudiamo i lembi dell’impasto tutto intorno al lievitino, come fosse un pacchetto e lavoriamo a lungo con le mani fino a che i due impasti siano perfettamente amalgamati, senza che ci siano più striature di colori diversi.
Formiamo una palla e mettiamola a lievitare in una ciotola imburrata e chiusa con pellicola, per un’altra ora e mezza.

In frigorifero ci vuole il doppio del tempo ma se fa molto caldo conviene perché se no l’impasto resta appiccicosetto e è difficile da stendere..

Passiamo alla composizione del Ventaglio delle sorelle Simili

Col mattarello stendiamo la pasta in un grande rettangolo.
Fondiamo il burro e spennelliamo bene la sfoglia.

Dividiamola idealmente ventaglio1 giachinel senso della lunghezza in 3 parti.
Cospargiamo i due terzi con metà parmigiano, il prosciutto, le fette di provola e il resto del parmigiano.

Pieghiamo il lembo di pasta non farcita verso il centro, e poi sormontiamolo con il lembo opposto, a portafoglio: avremo così 3 strati di pasta e 2 di ripieno in un rotolo.

Mettiamo sulla placca un foglio di carta forno e trasferiamoci il rotolo. Spennelliamo tutta la superficie con l’uovo sbattuto a frittata.

ventaglio2 giachi

 

Con le forbici pratichiamo dei tagli distanti fra loro circa 1 e ½ cm, fermandoci a tre quarti dal bordo.

 

 

 

 

Pieghiamo il tutto a semicerchio, poi prendiamo gli spicchi uno ad uno e giriamoli di 45° in modo da ventaglio5formare una specie di corona di petali.

Copriamo con un canovaccio pulito e lasciamo lievitare ancora per mezz’ora.

Preriscaldiamo il forno a 200° e cuociamo il ventaglio per circa 30/ 35 minuti, a seconda del forno e del gusto personale di abbrustolitura.

Cercate di avere la pazienza di lasciar raffreddare un pochino prima di avventarvici sopra!

 

postato da Paffi

 

 

Precedente Cavolo rosso alla Valenciana Successivo Cavolo rosso 'scarolato'