Riso rosa

Riso rosa: un’insalata estiva allegra da vedere, veloce da fare, buonissima da mangiare!

Opera di Anna Maria che da quando ha Elettra ha appeso gli scarpini da ballerina e il bisturi da chirurga della mano e si dedica alle attività muliebri con fervore e passione. Ecco cosa si è inventata per gli amichetti di Elettra in gita scolastica.

 

Riso rosa

per una dozzina di persone:riso rosa 1

  • 500 gr di riso per insalate
  • 100 gr di barbabietola rossa precotta
  • 100 gr di fagiolini
  • 50 gr di olive taggiasche denocciolate
  • 50 gr di mais
  • 50 gr di uva passa
  • 50 gr di noci
  • 50 gr di granella di pistacchio
  • 10 cipolle borettane in agrodolce
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 5 foglie di basilico
  • 5 foglie di menta
  • 4 cucchiai di olio extra vergine, 100% italiano
  • sale

Ecco come devi fare:

metti a bollire sul fuoco due pentole d’acqua, una per il riso e l’altra per i fagiolini con 1 cucchiaino colmo di sale grosso per ogni litro d’acqua.
Lava e pulisci i fagiolini, e quando l’acqua bollirà cuoci il riso rispettando il tempo indicato sulla confezione e lessa i fagiolini per una decina di minuti.

Intanto prepara tutto il resto.
Metti l’uva passa a rinvenire in acqua tiepida e sciacqua a lungo i capperi dal sale. Taglia la barbabietola a pezzettini. Sciacqua bene il mais sotto l’acqua corrente, trita grossolanamente le noci, taglia in quattro le cipolle borettane.riso rosa 2

Scola il riso passandolo sotto l’acqua fredda per fermare la cottura. Scola ancora che non deve esserci più neanche una goccia d’acqua, e versalo in un’insalatiera capiente.

Condisci con due cucchiai d’olio, mescola e con la punta di una forchetta separa bene i chicchi.

Taglia i fagiolini a metà e versali nel riso. Aggiungi la barbabietola, le olive, l’uvetta e i capperi strizzati e asciugati, il mais, le noci, la granella di pistacchi, le cipolle borettane e la menta e il basilico stracciati con le mani.
Condisci con il resto dell’olio, mescola a lungo, aggiusta di sale e infine goditi il lo spettacolo del succo delle barbabietole che dilaga, colorando tutto il riso di rosa.
E poi ringrazia Anna Maria.

 

postato da Mozzarella

 

Precedente Pasta fuori Norma con melanzane croccanti Successivo Angelica salata di quarta generazione