Bruciature, scottature e piccole ustioni

Bruciature, scottature e piccole ustioni da contatto con forno, ferro da stiro, schizzi d’olio o acqua bollente, Bruciature, scottature e piccole ustioni 1vapore, pentole e padelle bollenti: vivendo in cucina bruciarsi è la regola, almeno per me.

Ma c’è un rimedio facile facile per alleviare il dolore e evitare che venga la vescica: basta applicare una generosa dose di dentifricio alla menta sulla bruciatura.

Avete presente quelle lievi strusciaturine al forno, che neanche ci sembra di esserci bruciate e che invece, col passare dei minuti comincia a bruciare da morire? Ecco, io non mi faccio fregare più.

Tengo un tubetto di dentifricio in cucina, accanto al barattolo del sale grosso e appena ho l’impressione anche solo di aver sfiorato qualcosa di bollente, mi spalmo un bello strato spesso di dentifricio sulla bruciatura e non ci penso più. Bruciature, scottature e piccole ustioniBruciature, scottature e piccole ustioni2

Andrebbe applicato il prima si possibile, prima si fa è più efficace è, ma funziona anche se fatto in ritardo, ci vuole solo più tempo.

E se riesco a essere costante e continuare a fare impacchi di dentifricio nei giorni successivi, non resterà nemmeno il segno.

Il mio grazie per questa soffiata va a Patrizia, la mia impareggiabile amica, ex tenutaria di tintoria, che in materia di scottature potrebbe tenere un master a Harvard.

Precedente Pappa-forno Successivo Pizza di cacio con le pere