Brioscine venute dal freddo

Le brioscine venute dal freddo ci aprono un mondo: quello dei siti dei Paesi dell’Est.
Non fa niente se non si capisce una parola: le immagini sono più che sufficienti.

Quando le ho scovate la prima volta sono rimasta incantata, non riuscivo a smettere di guardare i video di queste ragazze all’opera con le loro magie di pasta: una manualità e una fantasia meravigliose!
Io qui ve ne propongo 2, ma se vi piacciono vi basterà girare un po’ per Youtube per trovarne a decine.

E ora veniamo all’impasto.
Dalla Russia all’Emilia Romagna: io qui riporto la ricetta della pasta per le brioche delle sorelle Simili, così vado sul sicuro.

 

Brioscine venute dal freddo

per il lievitino:

  • 135 gr di farina manitoba
  • 13 gr di lievito di birra
  • 75 gr di acqua

per l’impasto:

  • 400 gr di farina manitoba
  • 75 gr di zucchero
  • 120 gr di latte tiepido
  • 3 tuorli d’uovo
  • 1 cucchiaino di sale
  • 120 gr di burro a temperatura ambiente

per farcire e decorare:

  • zucchero di canna, semi di papavero, semi di sesamo, gocce di cioccolato, burro fuso, sciroppo d’acero, e tutto quello che vi suggerisce la fantasia.

 

Ecco come fare:

per prima cosa bisogna preparare il lievitino: sbriciolare il lievito di birra e scioglierlo nell’acqua, poi amalgamarlo alla farina. Lavorare bene fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Fare una pallina, coprire con una ciotola e lasciar lievitare per mezz’ora.

Procedere con l’impasto: in una ciotola mettere la farina a fontana, versare nel centro il latte tiepido, i tuorli, lo zucchero e il sale. Mescolare tutto con una forchetta incorporando la farina poco a poco. Aggiungere il burro e finire l’impasto battendo fino a quando si staccherà dalle pareti della ciotola.

Rovesciare sul piano di lavoro, unire il lievitino ormai raddoppiato e lavorare insieme i due impasti amalgamandoli e battendoli fino a ottenerne uno unico, omogeneo e senza striature.
Formare una palla che va rimessa a lievitare in una ciotola unta per 1 ora almeno, fino a che raddoppi il volumebrioscine.

A questo punto l’impasto è pronto per essere lavorato: scegliete dai video le forme che preferite e… buon divertimento!

Ricordatevi solo che prima di infornare le brioscine dovete metterle a lievitare ancora per 40 minuti, sulla teglia con carta forno e coperte da un canovaccio pulito.

 

postato da Blogtrotter

Precedente Pasta rughetta e tonno Successivo Crema di crema alla Edgar