Come si fa il Lievito Madre

Come si fa il lievito madre

lievito_madre

Il lievito Madre si può creare in tanti modi, io spiegherò come è stato fatto da me. Per quanto riguarda le farine, io ho usato una farina 0. Ma si potranno benissimo usare anche delle farine macinate a pietra, comunque farine di buona qualità. 

Tabella di Marcia:

1° giorno: impasto 200 gr farina 0, 100 gr acqua,1 cucchiaino di miele. Impasto, faccio una palla, taglio a croce e lo ripongo in un contenitore di vetro(tipo 4 stagioni), copro con una garza sterile fermata con un elastico e lascio a t.a. per 48 ore.

 

Dopo 48 ore rifare l’impasto sempre con 200 gr di Lievito Madre e impasto con 200 gr farina 0 e 100 gr acqua. Impasto , solita palla, taglio a croce, contenitore di vetro, insomma tutto come il 1° giorno.

 

Dopo 24 ore e per altre 7 volte: prendo 200 gr di Lievito Madre e impasto con 200 gr farina 0 e 100 gr acqua. Impasto,solita palla, taglio a croce, contenitore di vetro, sempre lo stesso procedimento.

NB: naturalmente quando prelevate i 200 gr di Lievito Madre il rimanente si deve buttare.

 

Con il passare dei giorni e ad ogni impasto si noterà la trasformazione del Lievito Madre. Comincerà a lievitare in meno ore, avrà degli alveoli sempre più profondi e grandi, quando si rinfresca si noterà che da uno stato semiliquido si passa ad uno stato più solido. Il colore sarà crema e l’odore un po’ pungente ma non troppo.

 

Alla fine delle 7 volte che dovrebbe essere 1 settimana il nostro lievito si può dire che è nato.  Si dovranno comunque continuare a fare i rinfreschi giornalieri per mantenere il nostro lievito, dovrà essere ancora tenuto a temperatura ambiente(non in frigo). Si potranno iniziare a usare gli esuberi, ma naturalmente solo per fare pastelle, grissini…

Si consiglia di passare al post della gestione del lievito madre

Related Post

Precedente Torta di mele con Pistacchi e cannella Successivo Rinfresco del Lievito Madre