La primavera in un boccone

La primavera in un boccone è la sintesi migliore che sono riuscito ad elaborare aprendo questa mattina il frigorifero del ristorante dovendo pensare ad un entrèe.

Trattasi di un crostino di pane aromatizato all’origano con una zucchina tagliata a carpaccio e farcita con mousse di melanzana, una falda di pomodorino cherry confit,zeist di cedro ed un germoglio di ravanello.

Sapori favolosamente complementari che se accompagnati da un buon calice di bianco fresco possono spalancare le porte di qualsiasi stomaco.

 

La primavera in un boccone

 

Ingredienti per 12 finger food
12 fette di pane in cassetta
1 zucchina
3 melanzane
1 cedro
6 pomodorini confit
2 cucchiai di olio e.v.o
Q.b di sale, pepe nero,germogli di ravanello e origano

 

  • Inizia coppando le fette di pane bianco con un ring d’acciaio ricavandone dei dischi.
  • Disponili in una teglia foderata con carta oleata e ungili appena con un filo d’olio e.v.o.
  • Regola con un pizzico di sale e origano e fai tostare in forno caldo a 200°C per 5/7 minuti.
  • Estrai i dischi di pane fragrante dal forno e inserisci le melanzane tagliate a metà per la loro lunghezza e incise a rombo.
  • Cuoci le melanzane alla stessa temperatura in forno caldo per 30 minuti poi estrai e ricavane la polpa con un cucchiaio.
  • Con un frullatore ad immersione ottieni una mousse frullando la polpa di melanzane versando poco olio a filo e regolando di sale e pepe.
  • Taglia con un’affettatrice le zucchine per la loro lunghezza ad uno spessore inferiore al millimetro come un carpaccio.
  • Arrotola accuratamente ogni fetta di zucchina sui crostini di pane all’origano e farcisci con la mousse di melanzane.
  • Guarnischi ogni crostino con una falda di pomodoro confit ( clicca qui per la ricetta ) dello zeist di cedro ed un germoglio croccante e piccantino di ravanello.

Il risultato sarà un finger food davvero gustoso che unisce in maniera equilibrata i sapori dell’orto in consistenze differenti.

Si passerà dal croccante della zucchina, alla cremosità della mousse di melanzana, al dolce del pomodoro confit per terminare col piccantino piacevole del germoglio di ravanello il tutto col retrogusto acido della scorza di cedro.

Insomma la primavera in un boccone tutto da provare!

 

 

 

Precedente Tortino al cioccolato dal cuore morbido Successivo La Panzanella toscana

2 commenti su “La primavera in un boccone

I commenti sono chiusi.