Risotto con taleggio e pere

… al contadino non far sapere quant’è buono il formaggio con le pere …

Il risotto con taleggio e pere al “Rubrato” è un primo piatto dai sapori intensi e decisi. Si sa il formaggio abbinato alla frutta dà sempre un risultato vincente. Ma da dove deriva? Questa usanza nasce nel Medioevo. La testimonianza più antica risale alla Francia del Duecento, secondo cui un proverbio molto conosciuto all’epoca recitava: “Oncques Deus ne fist tel mariage comme de poire et de fromage”, ovvero: “Dio non ha mai fatto un matrimonio così riuscito come quello tra la pera e il formaggio”.

Risotto taleggio e pere
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    17 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Riso Carnaroli 360 g
  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • Acqua (Bollente) 1 l
  • Pere Williams 2
  • Taleggio (DoP) 150 g
  • Burro 50 g
  • Vino rosso (Rubrato dei Feudi di San Gregorio) 1 bicchiere
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Il risotto con taleggio e pere al “Rubrato” è un primo piatto dai sapori intensi e decisi. Si sa il formaggio abbinato alla frutta dà sempre un risultato vincente. Ma da dove deriva? Questa usanza nasce nel Medioevo. La testimonianza più antica risale alla Francia del Duecento, secondo cui un proverbio molto conosciuto all’epoca recitava:

    “Oncques Deus ne fist tel mariage comme de poire et de fromage” ovvero: “Dio non ha mai fatto un matrimonio così riuscito come quello tra la pera e il formaggio”.

    E quindi anche noi di 2archincucina non potevamo non creare un piatto che contemplasse questi due ingredienti: il formaggio e la frutta, ovvero il Taleggio e le pere. Il nostro risotto inoltre si arricchisce di un altro ingrediente, che dà corposità, colore e sapore: il Rubrato dei Feudi di San Gregorio. Il Rubrato aglianico, come si legge dal sito della nota azienda campana, è “un vino rosso rubino intenso e limpido, al naso richiama la frutta nera selvatica, la liquirizia ed il sottobosco, in bocca è equilibrato con un finale che ricorda la frutta fresca e termina con una delicata nota balsamica“.

    Un altro accorgimento che abbiamo usato per esaltare i sapori di questo risotto, è la totale assenza di brodo per la cottura, che viene invece sostituito da semplice acqua. Ed ora vediamo come prepararlo.

  2. Prendete le pere e privatele della buccia e del torsolo quindi tagliatele a cubetti e metteteli in una padella facendoli cuocere per una decina di minuti fino a caramellatura. Togliete dal fuoco e tenete da parte.

  3. In una pentola portate a bollore l’acqua.

    Mettete una casseruola sul fuoco, aggiungete l’olio e quando si sarà riscaldato aggiungete il riso per farlo tostare, rigiratelo per un paio di minuti con un mestolo di legno.

  4. Aggiungete ora il vino, fatelo sfumare ed assorbire dal riso. Passate ora ad aggiungere la metà dell’acqua, girate con il mestolo e fate assorbire a fuoco medio. Se l’acqua verrà assorbita tutta procedete ad aggiungerne altra.

  5. Dopo circa 15 minuti aggiungete il taleggio a pezzi e fatelo sciogliere cuocendo per circa 5 minuti. Se il riso si asciuga troppo aggiungete un altro mestolo di acqua. Assaggiate e se il caso aggiungete del sale.

  6. Aggiungete ora le pere a cubetti, non tutte però, conservatene un poco per la guarnizione. Quando il riso sarà al dente, togliete la casseruola dal fuoco, aggiungete il burro e mantecate.

  7. Servite ora il vostro risotto con taleggio e pere al “Rubrato” con un cucchiaio di pere caramellate in cima.

  8. Risotto taleggio e pere

    Se ti è piaciuto questo risotto prova anche:

    Risotto con radicchio e lardo di Arnaud

Note

Per essere sempre aggiornato sulle nostre novità segui la nostra Pagina Facebook 2archincucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.