Scalogno tartufo nero e asiago in sfoglia

Scalogno tartufo nero e asiago in sfoglia creano una preparazione molto profumata e gustosa. Con questi ingredienti ho preparato il classico rotolo che diviso in due porzioni, può diventare portata principale di un pasto. Tagliandolo a fettine larghe 4-5 centimetri si ricavano una decina di pezzi che possono essere utilizzati sia come saporito antipasto sia come golosi sfizi da inserire al tavolo di un ricco buffet salato. In quest’ultimo periodo ho inserito nel blog qualche ricetta col tartufo nero invernale, non è che sia diventato improvvisamente un Paperon de Paperoni visti i prezzi di questo ingrediente, in realtà sto solo sfruttando dei tartufi cavati qui in Sicilia e assai convenienti sotto l’aspetto economico. Essendo una materia prima molto fresca e in sostanza a chilometro zero ho in più la possibilità di visionarli al momento dell’acquisto scegliendo quelli al giusto punto di maturazione e della pezzatura desiderata. Hanno delle qualità gusto-olfattive caratteristiche legate probabilmente al clima e al terreno in cui si sviluppano, tendono, infatti, a porre in secondo piano le note d’aglio e d’idrocarburi mentre si avvertono con maggiore intensità sentori di castagna, anice e radice di liquirizia che a mio gusto non deludono. Appena si taglia il rotolo con scalogno tartufo nero e asiago in sfoglia si avverte un profumo molto intenso e le sensazioni olfattive sono poi riproposte appieno al palato. Giacché a molte persone il tartufo con il suo odore intenso non piace, informatevi prima sui gusti degli ospiti per essere certi di non servire a tavola una portata che non sarebbe apprezzata mettendo rischio la buona riuscita del pasto. Per un rettangolo di sfoglia 40 cm x 20 cm occorrono 200 g asiago a fettine, 30 g di tartufo nero e 4-5 scalogni da saltare in una ventina di grammi di burro. Preparazione e cottura del rotolo di scalogno tartufo nero e asiago in sfoglia seguono sempre le medesime regole valide per tutte le ricette di questo tipo. Disposti tutti gli ingredienti di farcitura sulla pasta sfoglia lasciando 3-4 centimetri di bordo libero non resta che avvolgere il tutto aiutandosi con la carta forno. Chiuse bene le estremità si posa il rotolo sulla placchetta con la chiusura in basso, si fanno dei tagli sulla faccia superiore e si pennella con uovo battuto. Il rotolo con scalogno tartufo nero e asiago in sfoglia va infornato a 180° per una ventina di minuti, trascorso questo tempo si sforna, si lascia assestare e sarà ben dorato e pronto per essere portato a tavola non appena intiepidito.

 

[recipe]

 

Con il rotolo di Scalogno tartufo nero e asiago in sfoglia ho bevuto un rosato ricco di profumi di piccoli frutti di sottobosco e ho aperto una bottiglia di Rosato – I.G.T. Maremma Toscana – Az. Agr. Sassotondo, ben bilanciato tra mineralità tufacea e freschezza acida .

Scalogno tartufo nero e asiago in sfoglia

 

Precedente Focaccette bianche al rosmarino Successivo Calzoni farciti al forno

Un commento su “Scalogno tartufo nero e asiago in sfoglia

Lascia un commento


*