Piccoli pasticci di carne

I piccoli pasticci di carne sono nati in realtà dal riciclo di alcuni pezzetti di carne bollita che in tutto pesavano 200 g e del loro brodo. Il taglio era di pancetta di vitello e il pezzo di lesso abbastanza grosso, per cui non sono riuscito a consumarlo tutto. L’avanzo mi dispiaceva buttarlo anche perché di sapore era molto buono. Inizialmente ho pensato al lesso rifatto ma ne sarebbe risultata una porzione piuttosto risicata e a mala pena sufficiente per una persona. Ho deciso quindi di trasformare l’avanzo in un antipasto caldo, e sono nati questi piccoli pasticci di carne dal friabile involucro di pasta sfoglia (se non l’amate o desiderate un risultato più croccante usate la brisè). Per dare una forma carina ai piccoli pasticci di carne adoperate degli stampi monoporzione da crostata con i bordi abbastanza alti in modo da poterli farcire con una sufficiente quantità di ripieno. Quelli che ho utilizzato hanno un diametro di 10 cm con un bordo alto due cm e si sono dimostrati adatti alla bisogna. Per il ripieno occorre una cipolla di media grandezza tagliata a fettine non troppo sottili perché a fine cottura deve sentirsi e non disfarsi del tutto. Rosolatela in un paio di cucchiai d’olio extrvergine assieme ad un cucchiaino di estratto di pomodoro. Quando il tutto comincia a profumare unite la carne minuzzata a piccoli cubetti fatela insaporire, poi e sfumate due dita di vino bianco. Asciugato il fondo, aggiungete 200 g di passata di pomodoro e un mestolo di brodo della stessa carne. Mantenendo la fiamma bassa fate stringere il sugo e arrivati a fine cottura, unite per addensare una nocetta di burro impastata con un po’ di farina. Aggiustate di sale e pepe nero, spegnete e fate raffreddare completamente. Rassodate un uovo e trifolate un paio di champignons che vi serviranno per completare il ripieno. Per creare l’involucro dei piccoli pasticci di carne rivestite gli stampini da crostata, prima imburrati e infarinati, con un cerchio di pasta sfoglia che debordi di un paio di centimetri. Ponete poi al fondo dello stampino  un bel soldone d’uovo, inserite un po’ di funghi trifolati, poi una bella cucchiaiata di carne tenendola alta al centro. Infine sovrapponete un secondo cerchio di pasta sfoglia più piccolo, saldate bordi e create un piccolo cornicione. Finite la preparazione facendo qualche incisione sul cerchio di chiusura. Pennellate con uovo battuto misto latte e infornate a 180° per una ventina di minuti accendendo la ventilazione solo se faticano a dorare. Servite i piccoli pasticci di carne appena tiepidi o freddi.

 

[recipe]

 

Con i pasticci di carne abbinate un rosso di medio corpo profumato e di bella persistenza con tannini sensibili ma non graffianti per evitare che stridano col condimento in rosso. Io ho scelto un nero d’Avola Il Drappo delle cantine Benanti.

Piccoli pasticci di carne

Precedente Risotto con spinaci e salmone affumicato Successivo Carciofi ripieni gratinati al forno

3 commenti su “Piccoli pasticci di carne

Lascia un commento


*