Penne con seppioline, piselli e pomodorini grigliati

Queste penne con seppioline, piselli e pomodorini grigliati sono nate per caso dall’errore del pescivendolo che le ha pulite. In realtà le avevo acquistate per provare una ricetta di seppioline ripiene e mi servivano le sacche integre invece sono state aperte così l’idea è miseramente fallita. Mi sono trovato quindi a disposizione giusto tre seppioline che usate da sole erano quantitativamente insufficienti per le coniche 4 porzioni che compongono i piatti pubblicati nel blog. Ho dovuto giocoforza lasciare perdere l’idea dell’antipasto e indirizzarmi alla preparazione di un primo piatto usando le seppioline per creare il sugo di condimento. Piselli e seppie sono un bell’accostamento e ho deciso di utilizzalo come base per condire la pasta, ma l’insieme per i miei gusti ha una tendenza dolce troppo marcata. Per correggerla ho sciolto nel soffritto iniziale di olio e cipolla un’acciuga sotto sale dopo averla spinata e ben sciacquata sotto un getto d’acqua corrente. Mancava il un tocco acido, l’amarottico e una punta di aromaticità mediterranea e allora ho deciso di aggiungere dei pomodorini grigliati e profumati con un pizzico d’origano. Iniziate la ricetta partendo proprio dai pomodorini, lavateli tagliateli in due e salateli leggermente poi posateli su carta assorbente e lasciateli una mezzora a far acqua. Ungeteli poi con poco olio e grigliateli, quando sono ben appassiti bagnateli con un filo d’olio, conditeli con un pizzico d’origano secco e teneteli da parte. Preparate il fondo sciogliendo l’acciuga dissalata nell’olio reso piccante con un peperoncino rosso secco e unendo la cipolla. Fate soffriggere poi unite le seppioline spellate e tagliate a strisce sottili. Fate insaporire, sfumate 2 dita di vino bianco e scomparso l’odore dal’alcool sporcate con due cucchiai di passata di pomodoro a crudo. Mescolate bene e allungate con 2 mestolini di brodo di pesce. Fate andare una mezz’ora controllando che non asciughi troppo e solo alla fine aggiustate di sale se ve ne fosse necessità. Passate questo sugo di condimento in una padella che possa comodamente contenere le penne che salterete dopo averle scolate al dente. Completate con qualche foglia di basilico e con i pomodorini grigliati. Servite questo primo mare – terra dal sapore delicato subito e ben caldo.

 

[recipe]

 

Un bicchiere di bianco fresco accompagnerà al meglio queste penne con seppioline, piselli e pomodorini grigliati, io vi consiglio un vermentino sardo il  VIGNA’ANGENA della Cantina CAPICHERA – Arzachena.

 

Penne con seppioline, piselli e pomodorini grigliati

 

 

 

Precedente Polpettine in brodo Successivo Focacce con broccoli siciliani stufati e pepato fresco

Lascia un commento


*