Pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi

La pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi è un inno alla cucina mediterranea, servita così a forma di cupola tutta rivestite di melanzane fritte fa anche un bel vedere e non sfigurerebbe certamente per la cena della Vigilia di Natale. Purtroppo per le melanzane non è il momento migliore ma essendo il condimento delle pennette racchiuse (ncasciate) nell’involucro creato dalle fette di melanzana fritta assai saporito, risulta comunque un ottimo primo piatto. Dicevo qualche riga sopra che questo timballo è un inno alla cucina mediterranea e l’affermazione è pienamente giustificata dalla scelta degli ingredienti, pomodori asciugati al sole, conservati sott’olio e profumati di origano, basilico e mandorle, credo che, ingredienti più legati al nostro clima e alla nostra terra difficilmente si possano trovare.

Pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi.

 

Ingredienti per 4 porzioni di pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi:  2 melanzane grandi +1 media, 200 g di mezze penne rigate o di maccheroncini rigati, 150 g di pomodori secchi, un pugno di mandorle pelate e tostate, un bel ciuffo di basilico, 1\2 cipolla dorata, 1\2 spicchio d’aglio, 3-4 rondelle di peperoncino rosso fresco, ricotta salata qb, olio d’oliva qb per il soffritto, olio di semi d’arachidi qb per friggere le melanzane, sale qb.

 

Lavate bene le melanzane e tagliatele allo spessore di 4 mm poi salate le fette su una sola faccia e lasciatele a fare acqua per un’oretta. Asciugatele con un canovaccio e friggetele in abbondante olio di semi. Scolatele man mano dall’olio e posatele su carta cucina in modo che perdano l’eccesso d’unto.

Pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi.

Affettate a velo la cipolla e fatela soffriggere con 3-4 cucchiai d’olio d’oliva assieme a 3-4 rotelline di peperoncino rosso fresco, quando la cipolla è ben appassita, eliminate il peperoncino e lasciate freddare il soffritto.

Pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi.

Preparate il pesto di condimento frullando i pomodori secchi, le mandorle, il basilico, l’aglio assieme al soffritto aiutandovi se fosse troppo denso con poco olio d’oliva.

Pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi.

Pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi.

Completate questo composto con la ricotta salata, assaggiate e aggiustate se necessario di sale.

Pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi.

Scolate la pasta al dente e conditela con il pesto rosso poi versatela nello stampo foderato con le fette di melanzana, chiudete il fondo e lasciate assestare una mezz’ora.

Pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi.

Pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi.

Scaldate il tutto per un quarto d’ora a 100° e poi sformate e servite, facendo un po’ d’attenzione le fette rimarranno abbastanza integre.

Pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi.

Io ho bevuto un rosso di medio corpo rivolgendo l’attenzione a un Etna Rosso DOC ma anche un buon Cerasuolo di Vittoria potrebbe accompagnare il piatto.

Pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi.

Precedente Crema di carciofi con bocconcini di pollo Successivo Torta alla confettura di albicocche e pinoli

Un commento su “Pasta ncasciata al pesto di pomodori secchi

Lascia un commento


*