Le Crepes ai pioppini speck e besciamella

Le crepes sono un piatto che non eseguo spesso e anche queste con  funghi pioppini e speck le ho preparate su esplicita richiesta delle mie assaggiatici di famiglia. A volte la mente è strana… le crepes in via generale mi piacciono molto ma chissà perché non ci penso quasi mai, eppure sono abbastanza facili da fare e non richiedono tempi lunghi per essere approntate. Sono inoltre una pietanza eclettica perché nella versione salata possono essere utilizzate come piatto unico, ma vanno bene anche come primo e possono chiudere un pasto sfruttandone le molteplici interpretazioni dolci. Meriterebbero dunque maggior considerazione ma non c’è nulla da fare se non mi sono ricordate, difficilmente appaiono sulla mia tavola. Le crepes ai funghi porcini tra le versioni salate sono quelle che mi piacciono di più, ma le scorte congelate di porcini fatte a tempo debito ormai si sono fortemente assottigliate e cerco di centellinarne l’uso.  Per fortuna è un periodo che trovo con facilità i pioppini coltivati e nonostante il modo di produzione sono funghi abbastanza profumati e possiedono una croccante consistenza ben mantenuta in cottura. Le crepes che vi presento in questa ricetta completano il loro ripieno con un soffritto di speck e cipolla in cui sono insaporiti i pioppini portati poi  completa cottura con qualche mestolo di brodo vegetale. Per rendere cremoso il ripieno e gratinare le crepes si deve preparare una besciamella insaporita con parmigiano e se gradito con una grattata di pepe nero di mulinello. Per la chiusura delle crepes date la forma che preferite cercando di mantenere un certo equilibrio tra la quantità di ripieno e quella dell’involucro che non deve prevalere altrimenti la consistenza al morso diventa troppo pastosa. Per la preparazione dell’impasto delle crepes e per la loro cottura guardate qui. Molto altro da aggiungere non c’è, per completare il piatto velate con poca besciamella il fondo di una teglia che le contenga giustamente, nappate generosamente  le crepes con la stessa salsa, spolverate di parmigiano e infornate a 200° con la ventilazione accesa fino  a gratinatura, a me sono occorsi una decina di minuti per arrivare a una bella doratura.

[recipe]

 

Con le crepes ai pioppini speck e besciamella potete bere un Pigato ma si ottiene un ottimo abbinamento anche stappando una bottiglia di VIGNA’ANGENA  – Vermentino di Gallura D.O.C.G. – Cantina CAPICHERA.

Le Crepes ai pioppini speck e besciamella

 

Precedente Cestini con asparagi speck e mascarpone Successivo Fritole di Carnevale

4 commenti su “Le Crepes ai pioppini speck e besciamella

Lascia un commento


*