Capresine di pasta sfoglia

Capresine… che per un amante della pasta sfoglia come il sottoscritto sono degli sfizi irresistibili. Questi piccoli bocconi salati sono la pratica dimostrazione di come preparare con poco sforzo un antipastino di grande effetto. La ricetta l’ho appresa in una trasmissione televisiva in cui L. Montersino ne spiegava la realizzazione. Dire che ne sono rimasto colpito è poco, s’è creata piuttosto un’immediata attrazione fatale per questi piccoli cestini croccanti. Ricordo di averli fatti quasi immediatamente, all’epoca passò giusto il tempo di procurarmi gli ingredienti e mi misi all’opera. Il risultato come immaginavo lo gradii alla grande e del resto non poteva andare altrimenti visti gli ingredienti utilizzati.

Spesso le ricette intriganti nascono da idee semplici e abbinamenti noti, bisogna solo pensarci il che non è da tutti. In questo caso siamo difronte a delle piccole capresi calde e filanti racchiuse in un cestino di pasta sfoglia. Detta così pare banale ma ci vuole un po’ di fantasia e poi la capacità di affinare preparazione e cottura. Se ci pensate bene pasta sfoglia e due ingredienti umidi come i pomodorini e la mozzarella non vanno molto d’accordo. In pratica a fine cottura si rischia che il fondo dei contenitori non sia croccante ma sgradevolmente molle. Fortunatamente chi ha ideato questi sfizi ci fornisce la soluzione per asciugare la farcitura. Basta spolverare i pomodorini conditi con amido di riso e la mozzarella come al solito va lasciata scolare. Rispettando questi due accorgimenti si arriverà ad una croccantezza ottimale e la durata nel tempo dei cestini aumenterà.

Da questa ricetta “base” ho ricavato un certo numero di varianti utilizzando, capperi, acciughe, origano e sempre con buoni risultati. Per non svilire la ricetta usate dei pomodorini dolci, maturi ma sodi. Stesso discorso per la mozzarella che deve essere ben gustosa di latte. Io li ho descritti come antipastini però aumentandone le dimensioni e numero per porzione costituiscono un intero pasto. Le capresine si fanno in fretta quindi tenetele a mente per le ormai prossime festività natalizie.

Con le Capresine stappate una bottiglia di Prosecco Superiore Dry – Cartizze o se volete un abbinamento regionale scegliete un buon Fiano.

a270-le-capresine

Ingredienti:  1 rettangolo di sfoglia 20×40 cm, 8 pomodorini, 1 boccone mozzarella da 100 g, 6-7 foglie basilico, 2 cucchiaini amido di riso o mais, 1 cucchiaio olio extravergine, qb sale.

Tempo preparazione: 15 minuti                   Tempo cottura: 20 minuti               Resa: 6 pezzi

Coppate 6 cerchi di sfoglia adeguati agli stampi di cottura

img_3619-le-capresine

Inserite i cerchi negli stampi e conservate in frigorifero.

img_3621-le-capresine

Lavate i pomodorini ed eliminate la parte del picciolo.

img_3624-le-capresine

Tagliateli a pezzi, rompete le foglie di basilico e condite con olio e sale.

img_3629-le-capresine

Aggiungete l’amido di riso.

img_3631-le-capresine

Mescolate bene.

img_3632-le-capresine

Tagliate la mozzarella in 6 pezzi e fate colare l’eccesso di latte.

img_3634-le-capresine

Farcite i cestini.

img_3636-le-capresine

Infornate a 200° per una ventina di minuti fino a doratura.

img_3641-le-capresine

img_3655-le-capresine

Se giustamente cotte e farcite le capresine presenteranno il fondo croccante.

img_3659-le-capresine

 

 

Precedente Tenerina con gherigli di noci Successivo Sauri cu l’agghiata

Lascia un commento


*