Iris al cioccolato

Il rito della colazione a Catania, ma in realtà nell’intero territorio della Trinacria, per la varietà e la molteplicità dei cibi che propone fa impallidire per lo stupore e poi circuisce per con la sua bontà qualunque turista si sieda ai tavoli di un bar. Potranno essere un piccolo locale situato di fronte al mare o una più lussuosa saletta da te che si affaccia sulla via Etnea, ma la musica non cambia, un bancone carico di specialità dolci e salate finisce per attrarre lo sguardo di chi “incautamente” ha deciso di fare sosta pensando magari di consumare un caffè al volo prima d’iniziare la mattinata. Non sto a elencare tutto il ben di Dio che viene sciorinato alla vista degli avventori e mi limito a puntare l’attenzione sulle Iris. Queste opulente “brioche” fritte, rivestite da una crosta croccante e farcite d’abbondante crema, sono in assoluto uno dei più golosi e ahimè calorici pezzi dolci da colazione che la gastronomia isolana ci permette di gustare. Preparare le Iris richiede una procedura abbastanza lunga a meno di non prendere la scorciatoia dell’uso di un panino al latte appena raffermo per creare il croccante guscio esterno. Soluzione questa accettabile ma non ottimale almeno a mio modo di vedere. Le rare volte che decido di prepararle, visto che comunque è un lavoraccio, parto da zero e impasto una pasta brioche. Da questa ricavo i panini che dopo cotti svuoto da quasi tutta la mollica per creare lo spazio adeguato ad accogliere l’abbondante farcitura. Possono essere riempiti con ricotta ben setacciata e dolcificata, con crema pasticcera bianca o con una densa crema di cioccolato fondente. Ora ne girano anche di farciti alla crema di pistacchio e sono uno più buono dell’altro quindi non chiedetemi quale sia il ripieno migliore. Per la panatura io preferisco preparare una pastella di acqua e farina, immergervi le Iris, sgrondarle dall’eccesso e poi passarle nel pangrattato. In alternativa si può scegliere il classico passaggio in uovo battuto e pane grattugiato ma la prima soluzione dona una croccantezza maggiore e che dura più a lungo dopo la frittura. Se decidete di prepararle per colazione seguendo questa ricetta cuocete crema e panini il giorno prima perché occorre molto tempo, ma vi assicuro che ne vale la pena, consumate ancora tiepide le Iris sono imbattibili.

[recipe]

Precedente Girelle di sfoglia al cioccolato Successivo Girelle di sfoglia ai carciofi trifolati

6 commenti su “Iris al cioccolato

Lascia un commento


*